COVID/GLI ALPINI LECCHESI
ANCORA IMPEGNATI A BERGAMO
NELL’OSPEDALE IN FIERA


BERGAMO – Gli Alpini del lecchese sono  ancora impegnati nell’Ospedale allestito alla Fiera alla Fiera di Bergamo.

“Quattro Alpini del gruppo di Lecco sono partiti per Bergamo il 12 e sarebbero dovuti rientrare il 19; per un problema dovuto a mancanza di personale, un altro gruppo non è potuto andare – racconta Marco Magni, presidente ANA Lecco – questi Alpini sono rimasti a Bergamo per una settimana in più, rientreranno il 26 dicembre. Fanno servizio di guardia all’ingresso. Il gruppo Antincendio Boschivo ANA secondo livello, composto da tre Alpini di Varenna, è a Bergamo dal 19 dicembre e anche loro trascorreranno lì il Natale e rientreranno a casa il giorno dopo”.

“Il nostro ruolo in ospedale è quello di controllo dei presidi antincendio e telecamere di videosorveglianza – dice Ivan Acquistapace di Varenna -. In caso di emergenza, avendo frequentato corsi specifici per alto rischio, abbiamo l’abilitazione all’entrata nella zona rossa attivando le procedure di sicurezza ed utilizzando tutti i DPI specifici per area Covid, compartecipando alla eventuale evacuazione dei degenti. presidio, all’interno della centrale operativa è composto da tre squadre suddivise in turni da otto ore ciascuno. Vorrei fare gli auguri a tutti i volontari che sono in servizio quando c’è bisogno, e che danno la loro totale disponibilità”.

L’albero di Natale nei pressi dell’ospedale Fiera a Bergamo è addobbato con dei cuori in legno con la serigrafia delle mura bergamasche e la scritta ‘mola mia’ che è divenuta simbolo della città, gli addobbi sono acquistabili all’interno dell’ospedale e messi sull’albero con una dedica che ognuno può personalizzare prima di appendere gli oggetti sull’abete.

“La cosa che mi ha colpito di questo albero è una pallina bianca con la scritta ‘Babbo Natale esiste’, credo sia un messaggio di qualcuno che ha ricevuto un regalo speciale, forse una guarigione dal Covid” conclude Ivan.

I. B.

Pubblicato in: Eventi, Associazioni, Sanità, Cronaca, Covid-19, Città, Lago Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .