CULTURA ED ECONOMIA:
L’ARCHITETTURA TRAINA LECCO,
BOCCIATI ARTE E PATRIMONIO

LECCO – Pubblicato il rapporto 2019, relativo ai dati 2018, “Io Sono cultura. L’Italia della qualità e della bellezza sfida la crisi”, promosso da Unioncamere e Fondazione Symbola. Il report, giunto alla sua nona edizione, è uno strumento affermato per fare il punto sul ruolo della cultura e della creatività quale ambito economico strategico per le prospettive di sviluppo italiano.

Il focus è sulla cultura e sulla relativa filiera economica, costituita dai seguenti settori: industrie creative (architettura, comunicazione, design, ecc.); industrie culturali propriamente dette (cinema, televisione e radio, editoria e stampa, software e videogiochi, musica); industrie basate sul patrimonio storico-artistico (ovvero su musei, biblioteche, archivi, siti archeologici e monumenti storici); performing art e arti visive (rappresentazioni artistiche, entertainment, convegni, fiere, ecc.); a questi si aggiungono le imprese “creative driven” che, pur non direttamente riconducibili al settore, impiegano in maniera strutturale professioni culturali e creative (come la manifattura evoluta e l’artigianato artistico).

clicca per ingrandire

Nella classifica italiana della quota di valore aggiunto “culturale” sul totale provinciale, Lecco è al 38esimo posto nazionale (contro il 39esimo del 2017) e al sesto regionale, con una quota di valore aggiunto da ascrivere all’industria culturale e creativa pari al 5% (oltre 472 milioni di Euro). Como si piazza al 31esimo posto a livello nazionale e si conferma terza posizione regionale, dietro a Milano (che primeggia in tutte le classifiche davanti a Roma e Torino) e a Monza e Brianza.

Nelle graduatorie per incidenza del valore aggiunto per settori, il territorio lecchese evidenzia buoni posizionamenti per quanto riguarda l’architettura (2°posto assoluto) e il design (12°). Molto basso il ranking relativo a performing art e arti visive (82°posto), cinema, radio e tv (89°), patrimonio storico e artistico (96°) e musica (98°).

Per quanto riguarda gli addetti delle imprese culturali, Lecco occupa circa 8mila persone ricoprendo la 32esima posizione nazionale e registrando rispetto al 2017 un aumento dell’1,4%. Le imprese operanti nel sistema produttivo culturale e creativo lecchesi registrate hanno un’incidenza del 5,9% sul totale delle attività economiche provinciali, facendo piazzare Lecco al settimo posto della classifica. Infine la spesa turistica legata alla cultura a Lecco è pari al 52,4%, che vale al nostro territorio il 16esimo posto nel rank nazionale.

Il report completo: Report IO SONO CULTURA 2019 def

C. S.

 

Pubblicato in: Cultura, Città, Economia Tags: , , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .