DA ITALIA VIVA DI LECCO
SOLIDARIETÀ ALLA MINISTRA
TERESA BELLANOVA, INSULTATA
DAL BOMBER CASTAGNA

“Il ministro Teresa Bellanova e le sue parole di comprensione, ancora una volta coraggiose – ricordiamoci dell’episodio del vestito blu al giuramento del governo Conte II – sono la dimostrazione di umanità e tenacia che la caratterizzano, oggi e sempre.

L’odio che si legge sui social network da troppo tempo e che ha colpito anche la provincia di Lecco, la nostra provincia, attraverso le parole vergognose del calciatore del NibionnOggiono è inaccettabile ed intollerabile e tutti dobbiamo condannarlo, senza distinzione di colore politico. Non è possibile che nel 2020 le donne e gli uomini che si battono per i loro diritti e per i diritti di tutti, debbano subire ingiurie o insulti alla propria persona, al proprio modo di vestire o alle proprie scelte di vita.

Questa spirale d’odio, da tempo, non fa altro che crescere. Le parole pesanti del calciatore lecchese di serie D contro Teresa Bellanova, così come le testate giornalistiche che a seguito del gioioso rimpatrio di Silvia Romano, nostra giovane e altruista connazionale, titolano vergognosamente le loro edizioni rendendole carta straccia, non possono passare in sordina, non possono essere assecondate.

Italia Viva Lecco vuole esprimere massimo sostegno e solidarietà a Teresa Bellanova, a Silvia Romano, a Giovanna Botteri – giornalista inviata a Pechino della Rai derisa nelle scorse settimane per la sua acconciatura e il suo vestiario – e a chiunque è impegnato a sostenere le proprie idee con coraggio e determinazione senza paura, pur subendo gli insulti di chi, rassegnato e vile, si nasconde dietro parole d’odio”.

Giulia Vitali
Marco Panzeri
I coordinatori provinciali

LEGGI ANCHE:

CALCIO: DAL BOMBER CASTAGNA INSULTI SOCIAL AL MINISTRO. SOSPESO DAL NIBIONNOGGIONO

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, politica, Civate, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati