DE VINCENZI NON È PIÙ GIUDICE.
VENT’ANNI A LECCO, ORA FUORI
PER UNA CONDANNA A 8 MESI

GROSSETO (GR) – Gian Marco De Vincenzi estromesso dalla magistratura. È giunto al termine l’iter disciplinare a suo carico e di fatto ora De Vincenzia non è più magistrato.

Originario di Rho, 57 anni, iniziò la carriera nella giustizia nel 1993 e nel 1995 divenne pretore di Lecco ricoprendo incarichi in diversi fatti di cronaca locale – l’omicidio del benzinaio Maver, la vicenda dell’infermiera killer Sonya Caleffi – ed approdò cinque anni fa alla Procura di Grosseto.

Nel frattempo De Vincenzi è stato condannato a otto mesi per abuso d’ufficio per fatti del settembre 2011, processo nato dall’esposto avanzato da una famiglia lecchese che lamentava un danno relativo al patrimonio di un congiunto deceduto di cui il magistrato era giudice tutelare. Da qui l’iter per l’estromissione dalla magistratura, conclusosi nei giorni scorsi.

 

DAL NOSTRO ARCHIVIO

BRESCIA CONFERMA LA CONDANNA 8 MESI ALL’EX GIUDICE DI LECCO DE VINCENZI E ALL’AVV. BALBIANI

 

Pubblicato in: Città, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati