“DELLA PENA E DELLA RABBIA”: TREZZI A TESTA BASSA CONTRO G. COLOMBO E BONACINA

Caro Direttore,

Fa tanta tanta pena il consigliere comunale Giovanni Colombo della LEGA, si quella dei diamanti, dei bond della Tanzania, si quella che ha aumentato il debito pubblico, le tasse locali e sperperato soldi per Alitalia, Roma capitale, il crac di Catania, le quote latte; si quella dei provvedimenti a favore di Berlusconi e di Ruby rubacuori; si quella che finanziava la scuola della moglie del capo, quella di Belsito e delle lauree in Albania, si quella della Banca Credieuronord andata a gambe per aria; si quella che i sottoposti poi diventati capi, tutti zitti e ciechi; si quella a giudizio per truffa allo Stato per 40 milioni di euro, e un’altra slavina di danni economici e soprattutto culturali che paghiamo ancora noi; fa tanta tanta pena dicevo, il consigliere Giovanni Colombo che durante il Consiglio comunale di lunedì 27 parla con disprezzo di “questi profughi clandestini“, “questi clandestini, perchè sono clandestini” arrivati qui a Lecco.
Fa tanta tanta pena…

ma fa tanta, tanta rabbia, l’assessore vicesindaco Francesca Bonacina del PD, si si quello delle mazzette, dell’ “abbiamo una banca“, delle coop rosse in mezzo ai vini e ai soldi pubblici, ai rinviati a giudizio; si si quello che ha aumentato il debito pubblico, le tasse locali, del Patto di Stabilità; quello che ha votato la Turco Napolitano, i CPT lager di stato, che fa le missioni umanitarie con le bombe; si si quello della questione morale e del sostegno a Berlusconi e a De Luca, della Legge Fornero e degli esodati senza pensione, del Sindaco Brivio che è stato ingenuo con la criminalità; si si quello che fa i decreti per salvare l’Ilva e non i cittadini che lì dentro ci muoiono; si quello dello scudo fiscale e del non curatevi troppo che altrimenti ve la facciamo pagare la sanità; si quella che andiamo al Governo e le togliamo noi le leggi vergogna e son ancora tutte lì; si quello che se l’avesse fatto Berlusconi erano tutti in piazza ma se le fa Renzi son giuste; fa tanta, tanta rabbia dicevo, la vicesindaco e assessore Francesca Bonacina che fa finta di nulla e non dice al Consigliere Giovanni Colombo che sta dicendo una slavina di cXXXXXe, che non si deve permettere di mancare di rispetto alle persone, che lì, nella palestra di Maggianico, non c’è nessun clandestino, che deve smettarla per due voti di creare allarmismi e dire balle, che qui a Lecco ci sono profughi in attesa dello status di rifugiato e nessun clandestino. 

Fa tanta pena e rabbia una classe politica dove ognuno ha il proprio orticello e interesse da tutelare.
Dimentichi della pietà umana, della ragione, dell’essere umano.

Stay human

Paolo Trezzi

 

 

Pubblicato in: Lettere a LeccoNews, politica, Città

Condividi questo articolo

Articoli recenti