DISABILITÀ, LAORCA LABORATORIO
PER UNA NUOVA COMUNITÀ

LECCO – Progetti personalizzati a favore delle persone disabili e della cittadinanza, attività distribuite in alcuni luoghi di Laorca e, laddove necessario, attivando interventi di prossimità. LaorcaLab, come dice la parola stessa, sarà un laboratorio per portare all’attenzione le disabilità nei quartieri. 80mila euro serviranno per nuovi spazi e per mettere in sinergia le realtà che già operano nel rione.

Frutto di un analisi del quadro delle esigenze della rete dei servizi per la disabilità e della loro offerta, caratterizzata da un buon livello di risposte tradizionali, ma comunque insufficiente rispetto ad alcune esigenze specifiche del territorio, la decisione di investire risorse umane e materiali nel quartiere di Laorca diviene realtà proprio grazie all’approvazione del progetto LaorcaLab da parte della giunta comunale.

Il progetto, condiviso con l’Ambito distrettuale di Lecco attraverso il bando “Welfare di comunità” di Fondazione Comunitaria del Lecchese, prevede la realizzazione di un vero e proprio laboratorio con il coinvolgimento delle realtà già presenti e attive, nonché della rete dei servizi per la disabilità, del servizio famiglia e territorio e dei servizi integrati per la domiciliarità del Comune di Lecco.

Troverà una nuova collocazione la ex scuola Pio XI: i suoi spazi diverranno infatti luoghi aperti a progettazioni che richiederanno anche il coinvolgimento dei cittadini di Laorca e dei quartieri alti della città, iniziative con la parrocchia, i volontari, gli anziani e le associazioni, in cui la competenza dei servizi comunali viene messa a disposizione della comunità.

Altri luoghi chiave della progettualità che sarà attivata già a partire dal mese di gennaio con “LaorcaLab” saranno naturalmente la Casa della Solidarietà e della Terza età di San Giovanni, già sede di Auser, Anteas e del SID del Comune di Lecco, nonché punto di riferimento sociale per i quartieri alti della città, e la scuola dell’infanzia Barone, che sarà in modo particolare dedicata alle famiglie con bambini disabili.

Altro fondamentale tassello riguarderà la possibile creazione di un fondo di comunità dedicato, al quale la comunità può concorrere con il sostegno delle istituzioni.

 

Pubblicato in: Sanità, Città Tags: , , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .