‘DISASTRO TRENORD, E TU PAGHI’
PD E GIOVANI IN PROTESTA
DOPO 10 ANNI DI GESTIONE LEGA

MILANO – Ritardi, cancellazioni, treni affollati, stazioni abbandonate e insicure. Le indecenti condizioni di viaggio cui i pendolari lombardi, studenti e lavoratori, sono costretti ogni giorno sono sotto gli occhi di tutti e sono ormai diventate insopportabili.

Per questi motivi giovedì 31 ottobre, nel corso della mattinata, Partito Democratico e Giovani Democratici di Lecco saranno presenti insieme nelle principali stazioni della provincia per manifestare contro la fallimentare gestione di Trenord. Una gestione da parte del centrodestra, a guida Lega, in Regione Lombardia che dura da ben 10 anni.

In quest’occasione, in tutta la Lombardia, i Democratici saranno presenti per raccogliere le firme per superare il sistema Trenord e impedire i continui aumenti di tariffe a fronte di un servizio sempre peggiore, presentando le proposte per il miglioramento del servizio: riprogettazione e potenziamento dell’intera infrastruttura ferroviaria; incentivi economici per giovani e fasce deboli; mantenere la possibilità di abbonamento “solo treno”; maggiore sicurezza, maggiori investimenti per le manutenzioni; nuovi convogli, più parcheggi, migliori collegamenti aeroportuali; abbattimento delle barriere architettoniche, eliminazione dei passaggi a livello.

Nella nostra provincia sarà possibile firmare l’appello nelle stazioni di Bellano, Calolziocorte, Colico, Lecco, Mandello, Merate, Molteno, Oggiono, Olgiate, Osnago e altre ancora nella mattinata di giovedì 31 ottobre. La petizione si può firmare anche online all’indirizzo http://bit.ly/bastatrenord.
In seguito, nello stesso giorno, i Giovani Democratici lecchesi si uniranno ai ragazzi di tutta la Lombardia sotto il Pirellone, a Milano, per partecipare al flash mob “Trenord Horror Story 2” contro la scellerata gestione di Trenord e il governo della Lega in Lombardia.

 

Pubblicato in: politica, Città Tags: , , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .