DROGA E FAIDE TRA TRAPPER.
5 ARRESTI SUI FATTI DEL “VIALE”,
ALTRI NOVE CHIESTI DA MILANO

LECCO – Sembrava essere una delle più classiche operazioni di lotta allo spaccio di sostanze stupefacenti, ma quella portata avanti dalla Squadra Mobile della questura di Lecco negli ultimi tre mesi si è rivelata parte di un giro molto più importante, che ha l’apice nella faida tra i due rapper Baby Touché e Simba La Rue.

Sono dieci i soggetti deferiti, tutti maschi e “quasi tutti della nostra zona”. Per cinque di questi sono scattate le misure cautelari: uno in carcere, tre agli arresti domiciliari e uno con divieto di dimora in Provincia di Lecco.

Ma veniamo ai fatti. L’attività degli agenti specializzati si è concentrata nella zona di viale Turati, luogo che ha posto problematiche anche in passato in termini di sicurezza pubblica. “Fin da subito abbiamo visto che si trattava di un’attività di spaccio ben articolata e strutturata – spiega il comandante della Mobile -. La svolta dell’attività si è verificata quando abbiamo individuato il luogo in cui i soggetti depositavano ingenti quantità di sostanze stupefacenti, dove avveniva l’attività di stoccaggio e confezionamento della droga: un box lungo una via limitrofa al viale principale”.

La scelta della location sarebbe stata un duplice vantaggio. Da un lato permetteva agli spacciatori di muoversi con quantità molto limitate di droga, avendo in vicinanza il luogo in cui rifornirsi per passare a un altro compratore, dall’altro era impossibile ricondurre il garage a un membro del gruppo, in modo tale che qualsiasi controllo nelle abitazioni degli indagati avrebbe avuto esito negativo.

130mila euro il valore delle cessioni di droga contestate, composte da oltre 2300 vendite di cocaina, 1300 di hashish e circa 100 di marjiuana. Nel garage, al momento dell’irruzione, sono stati confiscati 500 grammi di cocaina, 3,7 kg di hashish e 3,4 kd di marjiuana. Oltre a ciò, trovate anche tre pistole, una delle quali clandestina e due detenute illegalmente.

Oltre a ciò, ecco l’altra e forse più rumorosa sorpresa degli inquirenti: alcuni soggetti deferiti sono stati risultati essere vicini alla gang del rapper Simba La Rua, protagonista di una faida di botte e sangue con il gruppo rivale del trapper Baby Touché, sfociata a Milano nel pestaggio di quest’ultimo, che ha portato all’arresto di nove soggetti , sparsi tra Lecco, comasco e Valsassina, in un’operazione condotta dalle forze dell’ordine del capoluogo lombardo: oltre al rapper stesso, M.L., P.O.L., N.F., C.M., S.B.S., A.C.M, D.F.C.G. e M.H.

 

 

Pubblicato in: Città, Cronaca, Hinterland, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati