EPIDEMIA, LECCO RICORDA
LE VITTIME DEL CORONAVIRUS

LECCO – Il consiglio comunale di Lecco ha ricordato lunedì sera, con un minuto di silenzio, le vittime del Covid-19.

Nelle battute iniziali dell’assemblea, che si è riunita per la prima volta con metà consiglieri in videoconferenza, il sindaco Virginio Brivio si è soffermato sull’emergenza che sta attraversando anche Lecco e ha proposto – visto che le elezioni comunali si terranno in autunno – di avviare un confronto su cinque tematiche per la ripresa.

I consiglieri comunali Anna Niccolai, Emilio Minuzzo, Giovanni Colombo e Massimo Riva hanno chiesto chiarimenti sui lavori all’edificio della Tommaso Grossi e del liceo, del trasporto pubblico e possibilità di rimborso degli abbonamenti agli studenti e della Silea.

Il sindaco ha risposto che entro maggio ci sarà lo spostamento in via XIX febbraio degli uffici amministrativi e successivamente partiranno le opera di ristrutturazione dell’edificio, che potrebbero essere anticipati sul cronoprogramma.

Invece sul trasporto pubblico il primo cittadino ha evidenziato le difficoltà finanziarie degli ultimi due mesi con un crollo dell’80% degli introiti, quindi servirà una riflessione anche alla luce delle misure per i Comuni nel prossimo decreto del Governo.

L’altro argomento – che ha visto l’intervento dell’assessore Corrado Valsecchi – è sulla voragine di via Carlo Porta: “Abbiamo affidato lo studio del problema a un ingegnere ed entro un mese saremo pronti ad avviare l’intervento per superare la voragine che si è aperta”. Lo studio interesserà una vasta zona di via Carlo Porta.

RedPol

Pubblicato in: politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati