EVADE DAI DOMICILIARI E TORNA
‘DA SPIDERMAN’. SCASSINATORE
ORA IN CARCERE A PESCARENICO

LECCO – Arrestato il 10 agosto per una serie di furti con scasso a diversi distributori automatici del territorio, dopo due giorni L.G. è evaso dai domiciliari ma è stato pizzicato da una pattuglia della Volanti.

Gli agenti hanno riconosciuto il lecchese classe 1984 a bordo della sua auto, dopo la mezzanotte, in zona Caleotto. Inseguirlo è stato inutile, sono però scattate le ricerche in città e altri poliziotti sorvegliavano la casa.

Sospettando potessero attenderlo lì, il pluriplegiudicato ha abbandonato l’auto distante dall’abitazione, e per tornare al domicilio ha scavalcato un cancello ed un muro di cinta, infine si è arrampicato per circa 10 metri sulla parete esterna del palazzo, fino a raggiungere la finestra del bagno di un vicino di casa.

Il vicino, accortosi del pericolo che L.G. stava correndo, lo ha aiutato ad entrare. Ad attenderlo però vi era anche personale della Polizia di Stato.

Nuovamente arrestato, questa volta per evasione e resistenza a pubblico ufficiale, per il lecchese è stata disposta la custodia cautelare in carcere e condotto nella casa circondariale di Pescarenico.

 

L’ARRESTO DELL’ALTRO GIORNO

BOTTINO DI 13MILA EURO SCASSINANDO DISTRIBUTORI. INCASTRATO UN LECCHESE

 

Pubblicato in: Città, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati