FATTORE LECCO, INCONTRO
CON GAËL GIRAUD: TRANSIZIONE
ECOLOGICA UTOPIA O PROGETTO?

LECCO – Una serata dedicata alla transizione ecologica, ai suoi risvolti globali e locali e al modo in cui attuarla nel concreto. A parlarne, martedì 11 ottobre alle 21 presso la sala “don Ticozzi” di Lecco, sarà Gaël Giraud, economista e gesuita francese, direttore del Programma di Giustizia Ambientale della Georgetown University di Washington.

La crisi climatica e ambientale, sempre più preoccupante, pone alla società e a ciascuno di noi la necessità di una reale transizione ecologica, un radicale cambio di paradigma che può spaventare. Gaël Giraud, ricercatore del CNRS, professore in numerose università tra Europa, Asia e America e già direttore dell’Agenzia Francese di Sviluppo, porterà martedì prossimo nella sala di via Ongania la sua visione della transizione ecologica, al contempo coraggiosa e concreta. Uno sguardo autorevole e originale contenuto nel suo ultimo saggio: “La rivoluzione dolce della transizione ecologica” pubblicato da Libreria Editrice Vaticana.

Un approccio totalizzante, rivoluzionario, che mette in discussione gli assunti dell’economia e della politica, capace di toccare sia gli schemi globali che le dinamiche locali e individuali, ma che diventa necessario e conveniente, quasi ‘dolce’, se paragonato all’alternativa di un mondo sconvolto dai mutamenti del clima e dai suoi effetti sugli eventi meteorologici, sulla biodiversità e sulle condizioni di vita di ciascuno di noi.

Moderatore e interlocutore nel dialogo sarà Gerolamo Fazzini, lecchese, scrittore e autore, giornalista, editorialista di Avvenire, per dodici anni direttore del mensile ‘Mondo e Missione’ e docente presso diverse scuole superiori e università. La serata è una delle sole quattro tappe in Italia del tour di presentazione dell’ultima fatica editoriale di Giraud ed è organizzata dall’Associazione Fattore Lecco in collaborazione con la casa editrice L.E.V.

 

Pubblicato in: Ambiente, Associazioni, Città, Cultura, Economia, Eventi, Religioni Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati