FIGC: DALLA LOMBARDIA
LA RICHIESTA DI ANNULLARE
LA STAGIONE MAI INIZIATA

MILANO – L’appello è stato spedito nei giorni scorsi alla Figc nazionale dal Comitato Regionale Lombardo, presieduto da pochi giorni da Carlo Tavecchio, ma è il frutto della volontà delle società lombarde del settore dilettanti che hanno espressamente rimarcato la loro richiesta di annullare la stagione e di rimandare la ripresa alla prossima estate.

La pandemia di Covid-19 ha impedito finora a chiunque di potersi allenare e quindi di poter giocare, eccezion fatta per il mesetto iniziale nel quale sono state giocate alcune partite, e quindi per le società lombarde è impensabile incominciare a giocare a marzo, vista anche la situazione attuale che non permette ancora l’inizio degli allenamenti. Anche perché i campionati dilettantistici, dalla Promozione alla Terza categoria, non sono di interesse nazionale e quindi con la normativa vigente non potrebbero assolutamente ripartire.

Diversa la questione inerente l’Eccellenza, con molti club che invece hanno mostrato l’intenzione di riprendere. Ma quante società sono disposte a ricominciare in Eccellenza? E se alcune non riuscissero a riprendere? Quali sarebbero le conseguenze? Queste le richieste del Comitato Regionale Lombardo ma la decisione finale spetta alla Figc nazionale che dovrà prendere una decisione a breve. Almeno si spera.

 

Pubblicato in: Calcio, Città, Hinterland, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .