GATTINONI NON SCALDA.
PIACE A METÀ CITTÀ
COME NEL GIORNO DEL VOTO

LECCO – Senza infamia e senza lode l’apprezzamento del sindaco di Lecco, Mauro Gattinoni, nella classifica del Sole24Ore.

Il primo cittadino si piazza al 70esimo posto su 105 colleghi ‘pesati’ nella Governance Poll del quotidiano milanese, con un 50% di sostenitori e altrettanti detrattori che ricalca esattamente l’esito del voto dello scorso autunno.

Luca Zaia e Antonio Decaro si confermano anche nel 2021 gli amministratori locali dal più elevato indice di gradimento in Italia, rispettivamente con il 74% dei consensi per il presidente della Regione Veneto e con il 65% per il sindaco di Bari.

Dietro di loro, però, dodici mesi dopo, il quadro dei leader più popolari risulta in forte movimento. Tra i governatori si segnala lo scatto di Stefano Bonaccini (Emilia Romagna, PD) che, con una crescita del 6%, raggiunge quota 60% e scalza dal secondo posto Massimiliano Fedriga (Friuli Venezia Giulia, Lega), il quale tra l’altro deve condividere il terzo gradino del podio con Vincenzo De Luca (Campania, PD) entrambi al 59%; Attilio Fontana è al decimo posto col 48% dei consensi, un +2,7% rispetto ai dati del 2021 ma un -1,7% se confrontato con l’elezione nel 2018.

Tra i sindaci emerge il secondo posto di Luigi Brugnaro (Venezia, centrodestra) al 62% segnando un balzo di +7,9%, seguito al terzo da Giorgio Gori (Bergamo, centrosinistra) ex aequo con Marco Fioravanti (Ascoli Piceno, centrodestra) entrambi al 61% ma con il sindaco di Bergamo in crescita del 5,7%.

RedPol

 

Pubblicato in: politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .