GLI AUGURI DI FERRAGOSTO
DAL SINDACO VIRGINIO BRIVIO

LECCO – Alla vigilia di Ferragosto, di questo Ferragosto particolare in ogni suo aspetto, mi permetto di esprimere a tutti un augurio di serenità e insieme una riflessione, che esula dalla contesa politica e si innesta nella tradizione vacanziera di queste ore.

Non rubo il mestiere ai sociologi e vi risparmio facili connessioni tra il tempo del divertimento e la paura ancora presente della pandemia. Voglio dire che torna difficile augurare serenità quando sappiamo che il prossimo mese di settembre sarà caratterizzato da profonde incognite economiche e sociali. Diciamo allora che ci prendiamo qualche ora di distacco per coltivare affetti e amicizie, una “pratica” che si va consolidando anche in ossequio alle norme di sicurezza.

La prospettiva immediata è quella della riapertura in sicurezza delle scuole e, in questa direzione, ribadisco – per quanto ci compete – che accentueremo il nostro impegno monitorando gli aspetti logistici che sono ovviamente intrecciati con i problemi didattici.

Da qui discende una conseguente attenzione alle famiglie, chiamate in un percorso inedito a misurarsi con schemi flessibili, dovuti anche all’andamento epidemiologico del Coronavirus.

Sullo sfondo ci sono le elezioni comunali, sulle quali mi guardo bene dallo spendere in questa sede una parola che potrebbe sembrare faziosa, ma che difendo come fondamentale appuntamento civile per una città che non parte da zero, ma chiede di rinascere perché, e lo ricordiamo ancora una volta, il Coronavirus ha sovvertito modalità operative e regole consolidate.

In questo mese che ci separa dal 20 settembre, sarà nostra premura tenervi al corrente sul piano strettamente operativo dell’attività del Comune, che non è solo e in fondo non è mai ordinaria, perché non si può rispondere con strumenti e procedure elementari a questioni che in questa fase richiedono una capacità e una competenza fuori dal comune, nella consapevolezza che l’uno e l’altro sono fattori determinanti per chi voglia governare una città come Lecco.

Resta il piacere di un augurio di buon Ferragosto, come sempre schietto e sentito, rivolto a ciascuno di voi!

Virginio Brivio
Sindaco di Lecco

 

Pubblicato in: politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati