GLI STUDENTI PROTESTANO
ANCHE A LECCO
CONTRO IL RAZZISMO

LECCO – Più di 200 ragazzi e ragazze si sono inginocchiati col pugno alzato, osservando un minuto di silenzio in ricordo di George Floyd e delle tante vittime del razzismo USA e italiano.

No justice no peace“: questo recitano i cartelloni portati da molti studenti e studentesse in tante piazze della nostra regione. A Milano proteste e flashmob sotto il consolato USA dopo una partecipatissima assemblea all’aperto, a Como flashmob davanti all’ex Casa del Fascio di Como contro il razzismo sistemico USA. Gli studenti e le studentesse in piazza sono rimasti inginocchiati per 8 minuti, il tempo che ha impiegato George Floyd per morire sotto il ginocchio di un poliziotto. Anche a Sondrio un flashmob simbolico a Piazza Campello.

IN PAGINA IMMAGINI DELL’INIZIATIVA A LECCO

“Gli studenti e le studentesse – dichiara Luca Redolfi, coordinatore dell’UDS Lombardia – i cittadini e le cittadine in USA, Italia e in tutto il mondo oggi contestano fortemente Trump e ogni governante razzista, i neorazzisti, chi non fa nulla per sovvertire le diseguaglianze socio-economiche della nostra società. Ci stiamo iniziando a riprendere il futuro che ci spetta”.

Le piazze sono state animate da presidi statici nel rispetto delle adeguate distanze interpersonali e dei dispositivi di protezione individuali previsti.

Prossime mobilitazioni:
– DOMANI 7 GIUGNO
Milano – piazza Duca D’Aosta ore 16.00
Bergamo – piazza Matteotti ore 16.00
– MARTEDÌ 9 GIUGNO
Brescia – piazza Vittoria ore 17.00

Pubblicato in: Eventi, Giovani, politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati