GUASTO A TRENITALIA, VA IN TILT
LA CIRCOLAZIONE FERROVIARIA
TRA LECCO E MILANO. CODACONS:
SCOPRIRE CAUSE E RIMBORSARE

MILANO/LECCO – Circolazione ferroviaria in tilt su diverse linee che interessano i pendolari lecchesi: è successo recentemente con Trenord che segnalava ritardi fino a 60 minuti e cancellazioni.

A causare l’ennesima situazione critica è un guasto a un treno di Trenitalia fermo tra Milano P. Garibaldi e Milano G. Pirelli.Si trattaca del convoglio 9305 di Trenitalia (un Frecciarossa) rimasto fermo in galleria.

Coinvolte dalle limitazioni ai treni le linee Lecco-Carnate-Milano, Lecco-Molteno-Monza-Milano, Chiasso-Como-Seregno-Milano, Malpensa-Milano Centrale. Esasperati i pendolari che, ormai quotidianamente, vivono questi disagi.

Gli ultimi in ordine temporale, a livello di gravità, il 24 luglio quando nel tardo pomeriggio si accumularono ritardi fino a 180 minuti a causa di un guasto.

Il Codacons invierà diffida a Trenitalia ad effettuare le opportune verifiche di sicurezza, sia per quanto concerne le cause che hanno portato al verificarsi del guasto tecnico, sia per procedere al rimborso ed al risarcimento di tutti i passeggeri coinvolti nella grottesca situazione

L’associazione “rimane a piena disposizione per tutti coloro che hanno subito un disagio durante un viaggio in treno, scrivete all’indirizzo e-mail info@codaconslombardia.it per avere tutte le informazioni in merito”.

Pubblicato in: Viabilità, Città, Economia Tags: , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati