I LECCHESI NEL PALLONE:
“LOCA” TORNA A SPLENDERE,
ADAMO E ADAMOLI AL TOP

LECCO – Dopo la sosta per nazionali, tornano anche i campionati di A e B. Nella massima serie vince la Juventus del galbiatese Manuel Locatelli a Roma (0-2) con la Lazio e il centrocampista è autore di un ottima prestazione – in rialzo rispetto alle ultime uscite; per lui un bel sette in pagella.

In serie B terzo rovescio consecutivo per il Benevento della punta di Maggianico Salvatore Elia, out 1-0 a Pisa; il ragazzo, entrato in campo dal 35’del primo tempo in sostituzione di un compagno infortunato, disputa una buona gara, un match da 6,5 anche se la sua prestazione è “macchiata” da un paio di intuizioni sbagliate.

In serie C successo a valanga per il Cesena del difensore di Lecco Andrea Adamoli al Manuzzi con la Fermana (4-0). Lui ha la gioia di riassaporare il contatto con l’erba del campo al 43’s.t. dopo un assenza di due mesi, causa un fastidioso infortunio. Termina 1-1 il “derby” tra il liernese Riccardo Gatti (restato tuttavia in panca), con il suo Catanzaro e la Juve Stabia dell’Olginatese Jacopo Scaccabarozzi, viceversa rimasto sul manto erboso sino al 90. Pareggia (2-2) anche il difensore di Bellano in forza al Teramo Andrea Arrigoni, nel match interno con l’Olbia. Un punticino lo mette via pure il Monopoli del tecnico di Cesana Brianza Alberto Colombo andando a pareggiare (0-0) a Potenza, mentre il Renate del difensore Marco Anghileri, di Valmadrera ma residente a Galbiate dopo il matrimonio, è corsaro a Gorgonzola (0-1) sul campo della Giana Erminio. Infine battuta d’arresto per il Gubbio dell’ex Lecco Doudou Mangni a Viterbo (2-1), che entra in scena dal 15’della ripresa.

A proposito di Renate; nel vittorioso raid esterno di Gorgonzola le pantere sono state guidate in panchina dall’ex bluceleste e pure lui galbiatese Giocchino Adamo (ha sostituito lo squalificato Cevoli): “Sono contento – dice – anche quest’anno nonostante l’assetto della squadra avesse cambiato pelle, stiamo facendo molto bene che dire speriamo di continuare sulla strada maestra”.

Mister, sei a Renate ormai da una vita. Passano le stagioni ma siete sempre lì ai vertici. Onestamente; questa serie B credi sia un traguardo possibile per voi se non ora nelle stagioni future?
“Detto che da sempre il Renate ha come obiettivo prioritario la salvezza, aggiungo che la categoria superiore è una via, che potremo sicuramente percorrere. I playoff? Mah, può essere ma per vincerli ti deve andare bene ogni più marginale dettaglio – una sorta di lotteria in cui devi essere fortunato. Paradossalmente dico che è più semplice, o meno difficile arrivare primi. Una stagione in cui azzecchi tutto trovi l’anno buono e sali. Adesso però testa all’attualità, nel prossimo turno andiamo a Mantova, un campo molto ostico per uscire con dei punti dovremo giocare al massimo delle nostre potenzialità”.

Adamo, e questo tuo Lecco che sta andando alla deriva…
“Francamente mi spiace contro di noi avevano giocato una buona gara, mettendoci spesso in difficoltà. Erano partiti bene e ora fanno fatica – spero si possano riprendere al più presto, io a Lecco ci ho giocato ottenendo una mitica promozione in C1 con Gustinetti allenatore – quei colori mi sono rimasti dentro, inutile dire che auguro a squadra a società le migliori fortune”.

Alessandro Montanelli

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .