I RAGAZZI DELL’IMA LECCO
SUL LAGO DI OLGINATE
TRA SMERGHI E MORIGLIONI

OLGINATE – Un lunedì mattina di lezione “diversa” per una settantina di ragazzi della prima media dell’Istituto Maria Ausiliatrice di Lecco, che hanno vissuto un’esperienza all’aria aperta lungo le sponde del lago di Olginate, all’interno del programma delle tre “giornate di eccellenza” che la scuola realizza ogni anno.

Sotto la guida dei loro insegnanti e di alcuni esperti del WWF Lecco e del CROS Varenna, i ragazzi sono stati accompagnati lungo il percorso ad anello che costeggia il lago di Olginate, per una mattinata di “birdwatching“, alla scoperta dell’abbondante avifauna che in questo scorcio di inverno popola gli specchi d’acqua del territorio lecchese.

Numerose le presenze di uccelli sulla superficie del lago e sulle rive. Grazie alle guide che accompagnavano i ragazzi, gli stessi hanno avuto modo di riconoscere le diverse specie, partendo da quelle più comuni, come cigni e gabbiani, per poi andare a distinguere folaghe e gallinelle d’acqua, germani reali e tuffetti, svassi e cormorani, morette e moriglioni. E poi anche qualche presenza un po’ più difficile da individuare, senza le preziose indicazioni di qualche osservatore più esperto: una splendida coppia di smerghi, uno spioncello e il volo delle rondini montane. Una lezione ad apprendimento diretto, con interessanti indicazioni sulle caratteristiche delle diverse specie, le loro abitudini alimentari, le differenze tra i piumaggi invernali e quelli estivi, il racconto delle loro migrazioni. Tanti argomenti che hanno suscitato curiosità e domande, alla scoperta di nuovi amici con le ali.

C’è stato il tempo anche per una veloce merenda e per realizzare bellissimi disegni con le forme e i colori degli uccelli, con qualche comprensibile difficoltà ad associare i numerosi nomi nuovi appena imparati. Alla fine comunque una giornata di scuola sicuramente coinvolgente e interessante.

“È sempre un piacere – ha dichiarato Lello Bonelli, presidente WWF Lecco – cogliere l’attenzione e l’interesse per le numerose specie animali che popolano i nostri territori, che vivono vicinissimo a noi e che spesso non conosciamo. Nei volti dei ragazzi e nelle loro domande ritroviamo ogni volta un entusiasmo e un interesse per la natura davvero contagiosi. Una bella giornata e una bellissima esperienza per tutti”.

 

Pubblicato in: Giovani, Olginate, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati