FRIDAYS FOR FUTURE, “SBARCO”
A PALAZZO BOVARA: IN COMUNE
15 RAGAZZI PER L’AMBIENTE

LECCO – “Siamo i ragazzi di Fridays for future, per noi é un onore essere qui”. Così si sono presentati una quindicina di giovani, invitati al consiglio comunale di questa sera a Palazzo Bovara.

“In questi mesi – hanno dichiarato per tutti in sala consiliare Francesca, Martino e Giorgia – abbiamo iniziato un percorso di presenza sul territorio attraverso momenti di sensibilizzazione e azioni e abbiamo organizzato i tre scioperi che hanno portato in piazza a Lecco un migliaio di studenti. Ci impegniamo per una comunità meno incentrata su interessi individuali che speso non coglie la necessità di un miglio equilibrio tra umano e ambiente”.

La responsabilità è anche sociale, sottolineano i ragazzi, “ma raramente ricade su chi è artefice di questi disastri. Riteniamo importante essere qui oggi perché il nostro contributo spinga il consiglio a rispondere
Proposte da avviare entro la scedenza dell’attuale mandato”

Ecco allora la ‘lista’ delle richieste al consiglio dei giovani di FFF:
1 In attesa della legge al Parlamento europeo contro la plastica monouso, invitiamo a non farne uso. Riteniamo che il Comune possa indirizzare la cittadinanza in questo.
2 Acquisti “verdi” nella pubblica amministrazione.
3 Istituire una consulta per l’ambiente, luogo di confronto della cittadinanza.
4 Raccolta differenziata e tariffazione puntuale. Supportare l’intensificazione nelle scuole dell’educazione ambientale – per educare fin dalla prima età.
5 Proponiamo che il consiglio si impegni a dichiare lo stato di emergenza climatica ambientale come già hanno fatto centinaia di altri Comuni. L’atteggiamento con cui si affronta questa sfida deve essere quello con cui si affronta un problema serio e impellente.

Non siamo certamente dei tecnici esperti o deì climatologi, ma siamo contenti di chiedere una crescita sostenibile di Lecco e del nostro territorio. Del resto non é necessario essere dei geni per poter c comporendere la gravità della situazione a livello climatico che sta avendo un impatto sempre più rilevante – hanno sottolineato i ragazzi -. Fridays For Future è un movimento apartitico, nato sull’onda della sensibilizzazione portata avanti da Greta ormai da parecchi mesi –  scioperando ogni venerdì per non farci sfuggire un futuro per il quale abbiamo riempito le piazze di tutto il mondo per generare consapevolezza rispetto all’emergenza climatica in cui ci ritroviamo. Oggi sono ancora molte le persone che negano questa emergenza, i cambiamenti climatici sono certamerte sempre stati presenti nella storia, ma le prove inconfutabili del peggioramento sono innumerevoli“.

In questi mesi – hanno aggiunto i giovani presenti in aula a Palazzo Bovara – abbiamo organizzato le tre manifestazioni e soprattutto abbiamo iniziato un percorso di presenza sul territorio, attraverso azioni concrete”.

In conclusione, la condivisibile preoccupazione dei ragazzi rivolta agli amministratori pubblici: “L’ultimo rapporto dell’IPCC (lntergovernment Panel of Climate Change) ribadisce chiaramente come si abbia tempo solamente fino al 2030 per limitare l’incremento della temperatura, cin danni che potrebbero essere irreversibili per il pianeta“.

C. S.

Pubblicato in: politica, Ambiente, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .