CALCIO A 5, IL LECCO ESCE
SOLO AI CALCI DI RIGORE
IN FINAL EIGHT DI COPPA

PORTO SAN GIORGIO (FM) – Lecco e Aquile Molfetta danno vita a una semifinale a dir poco spettacolare, ma alla fine a spuntarla sono i pugliesi, vittoriosi 11-9 ai calci di rigore.

Il Lecco saluta la Final Eight da imbattuto e dando ancora una volta dimostrazione di essere una grande squadra, capace di reagire alle difficoltà e mostrare un futsal di altissimo livello. Chiuso il primo tempo sotto 3-2, i blucelesti si ritrovano a -2 dai biancorossi sul 4-2 e sul 5-3, ma riportano la sfida in parità giocandosi l’accesso alla finale ai calci di rigore, in cui risulta decisivo l’errore di un Ozeas tra i migliori in campo nei tempi regolamentari, e non solo per i due gol.

Final Eight B, finale Eur Massimo-Aquile Molfetta: battute Benevento e Lecco

La cronaca si apre con una bella palla di Hartingh per Gallinica che a tu per tu chiama Lopopolo al salvataggio. Le Aquile rispondono al 2′ con Murolo, che triangola bene con un compagno ma poi non trova la porta. Dopo le conclusioni senza fortuna di Hartingh e Dell’Olio, il risultato si sblocca al 7′, quando lo stesso Murolo insacca il vantaggio pugliese ben appostato sul secondo palo. Immediata la reazione del Lecco, con un corner di Iacobuzio per Castillo, bravo a infilare l’1-1 dalla sinistra. Al 9′ bellissimo triangolo tra Iacobuzio e Ozeas, con quest’ultimo che firma il sorpasso bluceleste. Al 12′ Molfetta pericoloso con Ortiz e Rubio, dall’altra parte palo di Gallinica e respinta di Lopopolo su Iacobuzio. La gara è vibrante e i due portieri negano il gol rispettivamente a Gallinica e Reyno. Al 18′ Ortiz dalla sinistra infila Di Tomaso, troppo avanzato nell’occasione. Passano pochi secondi e ancora Ortiz porta avanti i suoi su tiro libero. Il finale di primo tempo è infuocato e a farne le spese è mister Parrilla, espulso per proteste.

La ripresa si apre con il 4-2 di Rubio su assist di Ortiz. Palla al centro e Ozeas viene steso in area da Lopopolo. Rigore dello stesso pivot brasiliano e Lecco di nuovo a -1. I blucelesti spingono sfiorando il pareggio con Castillo, poi Ortiz centra la traversa dalla sua area con Di Tomaso fuori dai pali. Al 6′ Murolo va via sulla sinistra e in diagonale firma il 5-3.

Il Lecco non demorde e al 9′ Mentasti mette dentro un pallone teso che Pedone infila nella propria porta per il 5-4. Joao e Hartingh mancano il pareggio al 9′, mentre al 10′ è ancora Joao a sparare fuori da ottima posizione su sponda di Castillo. Al 12′ invenzione di Gallinica per Hartingh e miracolo di Lopopolo a distanza ravvicinata. Il Lecco chiude gli avversari nella loro metà campo e Ortiz si becca il secondo giallo per un fallo su Ozeas. Il Lecco sfrutta subito la superiorità trovando il 5 pari con una botta di Gallinica da fuori area. La gara è apertissima. Dell’Olio manca il nuovo vantaggio biancorosso a due passi dalla porta, ma al 15′ una gran giocata di Murolo, conclusa con un pallonetto sull’uscita di Di Tomaso, riporta sopra le Aquile sul 6-5. A 3’36” dal termine Iacobuzio diventa portiere di movimento e a 2’16” è Gallinica, dalla stessa posizione di prima, a insaccare il 6-6. L’ultima occasione è per il Lecco, con Joao che di esterno davanti a Lopopolo non inquadra la porta.

Si va ai rigori. Reyno, Dell’Olio, Dibenedetto e Rubio segnano per il Molfetta, con Mentasti, Castillo e Hartingh a pareggiare le prime tre trasformazioni. Il quarto rigore è di Ozeas, ma Lopopolo respinge e porta avanti i suoi. Il rigore decisivo è poi di Murolo, che batte Di Tomaso e manda in finale le Aquile. Il Lecco è eliminato, ma i blucelesti hanno dimostrato in questa Final Eight di essere una delle squadre più forti nel panorama nazionale della Serie B.

Pubblicato in: Calcio, Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .