OKTOBERFEST BALLABIO 21

IMPRENDITORE MANDELLESE
MORÌ DOPO L’OPERAZIONE:
PERIZIA SUI CARDIOCHIRURGHI

LECCO – Era il 2 febbraio del 2019 quando l’imprenditore 69enne di Mandello Sergio Gaddi morì pochi giorni dopo essersi sottoposto a un intervento chirurgico al cuore all’ospedale ‘Alessandro Manzoni’ di Lecco.

Per il decesso di Gaddi oggi il Sostituto Procuratore della Repubblica Andrea Figoni (nella foto a destra) ha chiesto il rinvio a giudizio per omicidio colposo nei confronti dell’allora responsabile di Cardiochirurgia Amando Gamba e per il suo assistente Andrea Galanti.

Il Giudice dell’Udienza Preliminare Salvatore Catalano ha disposto una “super perizia” per verificare l’andamento dell’operazione effettuata dai due medici.

Per questo il 9 novembre il giudice incaricherà della perizia un collegio formato da medico legale e cardiochirurgo per capire se tutti comportamenti tenuti durante il delicato intervento al ‘Manzoni’ siano stati  corretti o se possa essere ravvisato un legame tra quell’operazione e l’improvvisa, successiva scomparsa dell’industriale mandellese.

RedGiu 

Pubblicato in: Sanità, Cronaca, Città, Lago, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .