IN CONSIGLIO LA NOTIZIA:
DA LUNEDÌ AL BIONE
DRIVE IN CON TAMPONI RAPIDI

LECCO – Questa sera la riunione a porte chiuse, in ottemperanza alle misure igienico-sanitarie, del Consiglio comunale trasmessa via streaming su youtube.

In apertura del consiglio, il sindaco Mauro Gattinoni ha portato alcuni aggiornamenti in merito alla situazione sanitaria.

“Stamattina i direttori di Asst e di Ats ci hanno informato della disponibilità dell’esercito per allestire nella zona Bione un sito per i tamponi rapidi. Funzionerà come una sorta di drive-in e con ogni probabilità sarà realizzato tra sabato e domenica in modo da essere già attivo lunedì. Per quanto riguarda le vaccinazioni antinfluenzali, siamo già alla ricerca di locali idonei da mettere a disposizione in modo da decongestionare gli ambulatori dei medici di base”.

Si è passati quindi alla nomina del presidente del consiglio comunale, che nella precedente seduta del 26 ottobre non era giunta ad esito. È stata eletta Francesca Bonacina, che oltre ai voti della maggioranza si è avvalsa dell’appoggio non del tutto scontato di Corrado Valsecchi: “Io voterò la Bonacina per la stima che nutro per lei, non per altro, non per accontentare qualcuno”.

L’opposizione ha invece nuovamente proposto Peppino Ciresa. “Nonostante le promesse di apertura al dialogo, non abbiamo visto nulla di questo, non so se era un modo per mettere le mani avanti” è stato il commento di Emilio Minuzzo (Lecco merita di più – Forza Italia) .

“Potevate dare un segnale di unità votando assieme a noi per Peppino Ciresa – gli ha fatto eco Giacomo Zamperini – Non è che dobbiamo essere noi dell’opposizione a piegarci al volere della maggioranza, siete voi che dovete dare un segnale di dialogo perché, ricordiamolo, avete vinto per 31 voti”.

“Abbiamo proposto Francesca Bonacina per il suo spessore istituzionale – ha affermato Alessio Dossi (Ambientalmente) – che è stato riconosciuto anche le forze di opposizione. Questo quello che conta. Crediamo che al contrario la proposta alternativa sia una provocatoria e assolutamente incoerente rispetto alla complessità dei tempi che ci troviamo a vivere”. “Perché Ciresa non ha spessore?” lo ha interrotto Zamperini. “Sto parlando dello spessore della Bonacina, che avrebbe per questo dovuto essere eletta già nello scorso consiglio evitando inutili polemiche”.

Proclamati infine vicepresidenti Luca Visconti (Fattore Lecco) e Andrea Corti (Lega Nord).
Il Consiglio è quindi stato chiamato a ratificare una delibera di giunta del 10 luglio scorso, quindi stabilita dalla precedente amministrazione.

“Da parte nostra, come giunta, abbiamo ravvisato l’urgenza e l’indifferibilità delle decisioni prese dalla precedente amministrazione – ha spiegato Roberto Pietrobelli, assessore al bilancio – Il 30 settembre 2020 occorreva aderire al bando ‘sport e periferie’ emanato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri che è stato utilizzato per il rifacimento degli spogliatoi del campo del Bione, pertanto era necessario iscrivere dal lato degli stanziamenti l’importo in previsione, cioè 600 mila euro. A questi si aggiungono gli interventi complessivamente per 232 mila euro per lavori di somma urgenza presso gli asili nido “l’Arca di Noè” e “‘l’Arcobaleno” e altre spese indifferibili per 150.000 riguardanti gli incentivi al personale, quindi una somma che doveva comunque essere corrisposti e pertanto andava messa a bilancio”.

“Il mio gruppo voterà contro – ha dichiarato Cinzia Bettega (capogruppo di Lega Nord) – prima di tutto per coerenza con la linea che abbiamo tenuto nei 5 anni del secondo mandato del Sindaco Brivio. Ricordiamo in particolare che il Bione per noi rappresenta una via crucis risolta non brillantemente dalla precedente amministrazione”.

La ratifica è stata approvata dalla maggioranza del consiglio.

Silvia Polvere

 

Pubblicato in: politica, Sanità, Covid-19, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .