INFANZIA, RIFONDAZIONE:
“15 PARITARIE E 5 PUBBLICHE
NON È LIBERTÀ DI SCELTA”

LECCO – In questi giorni molte famiglie si trovano alle prese con l’iscrizione alla scuola per l’infanzia per l’ anno 2021/22. A Lecco non tutti saranno liberi di scegliere tra una scuola pubblica e una paritaria, visto che le paritarie sono in proporzione tre volte tanto! Da anni chiediamo che questo squilibrio venga in qualche modo colmato.

I fondi che il Comune eroga alle scuole paritarie sono 1,4 milioni di euro l’anno con convenzione triennale. Molti soldi, se si tiene conto dei contributi pubblici che già le scuole private paritarie ricevono dalla Regione (che complessivamente superano i 2 milioni di euro).

Le proposte che avanziamo sono di buon senso e crediamo che l’attuale amministrazione comunale, con un cospicuo numero di consiglieri che fanno riferimento alla sinistra/ambientalista, le possa fare proprie:

1) Convenzione annuale con un ridimensionamento dei fondi pubblici in rapporto ai bisogni comprovati di ogni asilo anche rispetto alle rette che le famiglie versano ad ogni scuola sulla base del loro Isee. Ora i soldi vengono erogati all’associazione che raggruppa tutti gli asili.
2) Richiesta al ministero per l’attivazione di asili statali, visto che Lecco è una di quelle città che ne ha meno in assoluto.

Partito della Rifondazione Comunista Lecco

 

 

Pubblicato in: politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .