LA STAFFETTA DELLA LEGALITÀ
PORTA ALL’IMA DI LECCO
L’ULIVO DI VIA D’AMELIO

LECCO – In via D’Amelio, a Palermo, luogo dell’attentato dove perse la vita il giudice Borsellino insieme a cinque agenti della scorta, un anno dopo la strage venne piantato un ulivo proveniente da Betlemme. Ancora oggi quell’albero è un simbolo forte della giustizia e della lotta alle mafie, tant’è che la Fai ha deciso di piantumarne un ramo a Lecco, nel trentesimo anniversario della strage.

Venerdì con grande emozione, l’Istituto Maria Ausiliatrice ha accolto Fiammetta Borsellino, figlia del giudice Paolo Borsellino, che insieme a sua nipote Chiara ha consegnato la piccola “Margotta” di ulivo che verrà piantata nel giardino della scuola come simbolo dell’impegno nella difesa della legalità in tutte le sue forme.

 

Pubblicato in: Città, Cultura, Giovani, Scuola Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati