LECCHESI A GIUDIZIO A MILANO
PER I MATRIMONI “COMBINATI”
IN ITALIA E ALL’ESTERO

MILANO – Anche due lecchesi sono stati rinviati a giudizio a Milano nell’ambito dell’inchiesta della procura del capoluogo lombardo per alcuni matrimoni “di comodo”.

Per tutti (circa 25 imputati) il processo prenderà le mosse il prossimo 16 dicembre

Le nozze di convenienza venivano concordate – secondo l’accusa – e celebrate in Italia e pure in Cina: i novelli sposi ottenevano così cittadinanze fittizie e appunto, secondo la Procura milanese, illegali.

RedGiu

Pubblicato in: Dal mondo, Immigrazione, Cronaca, Città, Hinterland Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .