I LECCHESI NEL PALLONE:
ARIA DI PLAYOFF IN B E C.
CONTI, ADDIO SAMPDORIA?

LECCO – Proseguono ed entrano nella fase calda i playoff di serie B e C: mercoledì sera in scena il Monza del difensore di Casatenovo Lorenzo Pirola (ancora in panchina), impegnato nella gara d’andata delle semifinale promozione a Brescia. Un avvio col botto dal momento che i brianzoli hanno espugnato il Rigamonti 1-2.

Dal derby lombardo uscirà una delle due finaliste. Impossibile dunque formulare un pronostico anche se l’inerzia ora pare decisamente virare a favore dei biancorossi di Giovanni Stroppa, con Gara 2 in calendario domenica al Brianteo alle 21.

In precedenza invece il Benevento del giovane di Maggianico Salvatore Elia aveva superato al Vigorito 1-0 il Pisa; ora la finale sembra quantomeno più fattibile e l’incontro decisivo è previsto domani sera alle 18 all’Arena Garibaldi di Pisa.

Parliamo adesso di serie C: nel match d’andata dei quarti perde in casa (1-2) l’Entella del difensore di Merate Luca Barlocco al cospetto del Palermo (lui gioca sino al 90’); sconfitta interna anche per il Monopoli del tecnico di Cesana Brianza Alberto Colombo, che deve cedere il passo 1-2 al Catanzaro del liernese Riccardo Gatti rimasto in panca. Senza nulla togliere ai calabresi, il Monopoli, avanti 1-0 fino al 70°, sul piano del gioco e delle occasioni non avrebbe meritato di soccombere.

Giornate intense attendono dunque la terza serie; come ricordato ci si gioca un posto in semifinale e domani verranno emesse le sentenze. L’Entella protagonista al Barbera ha davvero poche chance per ribaltare il pronostico dopo la sconfitta interna di cui sopra e sarà difficile anche il compito del Monopoli atteso dall’impervia trasferta in Calabria, anche se, almeno sulla carta, l’undici di mister Colombo non parte battuto. Inoltre, i pugliesi hanno dimostrato (accadde anche con il Cesena) di essere in grado di poter ribaltare la frittata. Staremo a vedere.

Tracciando un rapido resoconto sui nostri ragazzi, hanno terminato la stagione il Renate del galbiatese Marco Anghileri, il Gubbio dell’ex Lecco Doudou Mangni, la Juve Stabia dell’Olginatese Jacopo Scaccabarozzi, il Teramo del bellanese Andrea Arrigoni (eletto dalla tifoseria miglior giocatore dell’annata), la Pro Sesto del difensore di Lecco Andrea Adamoli oltre al Trento del tecnico di Oggiono Lorenzo D’Anna, tutte confermate in serie C.

Difficile asserire adesso se gli stessi cambieranno aria o meno, così come incerta appare anche la posizione del difensore della Bonacina di Lecco Andrea Conti, attualmente alla Sampdoria. Dopo un avvio promettente bagnato dai gol alla Juventus in coppa Italia e da quello in Sampdoria-Sassuolo 4-0 in campionato, Conti è sparito dai radar blucerchiati complici alcuni piccoli infortuni e un feeling mai sbocciato con mister Giampaolo sin dai tempi del Milan. Parafrasando; la permanenza in Liguria è tutt’alto che sicura.

Alessandro Montanelli

 

Pubblicato in: Calcio, Città, Galbiate, Hinterland, Lago, Oggiono, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati