I LECCHESI NEL PALLONE:
LOCATELLI ‘ANNEBBIATO’,
BRILLA ELIA COL PALERMO

LECCO – Continuano tra alti e bassi le prestazioni dei giocatori nostrani sparsi per tutta Italia, analizzati nella nostra classica rubrica dei “Lecchesi nel pallone”.

Ancora sottotono il centrocampista di Galbiate Manuel Locatelli, in campo ieri sera (fino all’85°) con la sua Juventus nello 0-0 strappato a Genova con la Sampdoria. Idee spesso annebbiate, il ragazzo sembra solo il sosia del giocatore visto e ammirato ormai due stagioni fa a Sassuolo: anche se è vero che spesso mister Allegri lo impiega e lo colloca in posizioni a lui poco avvezze, è innegabile che il “Loca” stia attraversando un periodo più nero che bianco.

In serie B, dopo l’ottimo esordio con gol nella prima di campionato, altra buona prova per la punta di Maggianico in forza al Palermo Salvatore Elia, che ha giocato 80 minuti nell’1-1 di Bari. Avvio importante, dove sullo 0-0 solo una prodezza dell’estremo difensore pugliese gli nega la soddisfazione della gioia personale. Schierato inizialmente nella posizione di ala destra, nella ripresa Elia viene dirottato sull’out mancino, dando il suo contributo alla causa anche in fase difensiva.

Un amichevole di lusso attende domani alle 18 la Juve Stabia (serie C) del centrocampista di Olginate Jacopo Scaccabarozzi. Al Diego Armando Maradona si giocherà infatti il derby regionale con il Napoli di Luciano Spalletti, dopo lo 0-0 di Nola per l’olginatese sicuramente una giornata da inserire nell’album delle memorie.

Intanto è quasi fatta per il trasferimento del 33enne centrocampista “Jolly” di Bellano Andrea Arrigoni dal Teramo all’Andria. Una carriera importante la sua, che lo ha visto tra i protagonisti del doppio salto dalla C alla A del Lecce. Proprio con la maglia del salentini nel 2018/19 ha avuto la soddisfazione di esordire in B (16 presenze e una rete) con Liverani allenatore. Insieme conseguono anche la promozione nella massima categoria, ma il contratto in scadenza non viene rinnovato e Andrea ritorna in terza serie a Teramo. Un piccolo cruccio per Arrigoni, arrivato a un passo dal realizzare il sogno di ogni bimbo che inizia a giocare a calcio; l’esordio in A. Dopo tre stagioni a Teramo ecco l’addio, dovuto anche alle tribolate vicende societarie. Il team abruzzese ha fatto ricorso alla Figc insieme al Campobasso per l’esclusione al campionato: il verdetto definitivo dovrebbe arrivare a breve, da qui il recentissimo approdo alla Fidelis Andria in terra pugliese.

Intanto il Catanzaro del difensore di Lierna Riccardo Gatti ha superato 4-1 in amichevole il Soriano, formazione di Eccellenza. Il ragazzo è entrato anche nel tabellino marcatori, realizzando l’ultima rete. Catanzaro che tornerà in campo domenica nel test (si gioca a Roma) contro i pari categoria del Gubbio.

Pareggia invece 2-2 a Firenzuola, il Trento del tecnico di Oggiono Lorenzo D’Anna mentre il Pescara del mister di Cesana Brianza Alberto Colombo è stato sconfitto in casa dal Rimini, guidato dall’ex allenatore bluceleste Marco Gaburro.

Alessandro Montanelli

Pubblicato in: Calcio, Città, Galbiate, Hinterland, Oggiono, Olginate, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati