LECCHESI NEL PALLONE:
STECCA LOCATELLI, SONO
POCHI I “NOSTRI” COL SORRISO

LECCO – Stecca ancora il galbiatese Manuel Locatelli nell’1-1 di Firenze, nonostante l’inserimento di Paredes nella zona nevralgica del campo e il “trasloco” del bianconero nel ruolo di centrocampista avanzato, indubbiamente a lui più congeniale, “Loca” non è riuscito a dare sostanza al gioco juventino limitandosi al compitino. Attenzione, non tutti i mali dell’undici di Allegri sono imputabili a Manuel: in molti infatti hanno un rendimento lontano dalla sufficienza ma è indiscutibile che il Locatelli versione Sassuolo è lontano anni luce.

Nel tardo pomeriggio (18.30) derby lombardo tra Monza e Atalanta, bergamaschi che ormai da anni annoverano nel proprio organico il terzo portiere di Osnago Francesco Rossi. In caso di vittoria gli orobici salirebbero in vetta alla classifica di serie A. Scenderà invece in campo questa sera la Salernitana del difensore centrale di Casatenovo Lorenzo Pirola (20.45) ospitando l’Empoli anche se il ragazzo siederà ancora una volta in panchina. Intravede uno spiraglio di luce in fondo al tunnel il terzino della Bonacina di Lecco Andrea Conti: dopo stagioni trascorse più davanti ai camici bianchi dei medici che in campo il 28enne blucerchiato è tornato a disposizione di mister Giampaolo nella sconfitta della Sampdoria (2-1) a Verona. Conti va gestito con il bilancino, la condizione non può essere delle migliori e con l’Hellas è rimasto seduto in panca. In serie B secca sconfitta del Palermo dell’attaccante di Maggianico Salvatore Elia a Reggio Calabria (lui resta in campo sino al 35’ della ripresa): i siciliani “beccano” un 3-0, prestazione di squadra decisamente incolore.

E dopo tanto discutere è iniziata anche la serie C: al solito gioie e dolori per i calciatori lecchesi. Ad esempio il Renate del difensore e capitano delle pantere Marco Anghileri (ha giocato 90’) è caduta a Novara (3-1). Il Trento del mister di Oggiono Lorenzo D’Anna lascia i tre punti nella trasferta di Alessandria contro la Juventus Under 23 (out 2-0), sorride l’Entella del meratese Luca Barlocco 1-0 alla Torres, che però resta accomodato in panchina. Festeggia anche il Catanzaro del difensore di Lierna Riccardo Gatti (90’) che travolge tra le mura amiche il Picerno con un eloquente 4-0, a sua volta emulato dalla Juve Stabia del centrocampista di Olginate Jacopo Scaccabarozzi (gioca sino al 35’s.t) che fa suo il derby campano sul terreno del Gelbison – dizione araba che significa montagna dell’idolo, ma anche monte sacro, situata a 1700 metri d’altezza anche se la squadra gioca a Murello Torre Annunziata – finisce 1-3 per la Juve. Pari e patta della Fidelis Andria nel match interno con il Potenza (0-0), da segnalare nelle fila locali i 90’ giocati dal nuovo acquisto e bellanese Andrea Arrigoni. Chiude la carrellata il Pescara dell’allenatore di Cesana Brianza Alberto Colombo che supera in casa e di misura l’Avellino per 1-0.

Alessandro Montanelli

 

 

Pubblicato in: Calcio, Città, Hinterland, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati