LECCO 2020, IL SONDAGGIO:
PER PIEPOLI BENE DANIELE NAVA
GIUNTA BRIVIO -20%, SI SALVA
LA VICESINDACA BONACINA

LECCO – È ormai sulla bocca di tutti i politici in prima linea per le elezioni comunali di lecco del 2020: il primo sondaggio è partito, e fioccano, come le strenne, le telefonate nelle case dei lecchesi per un lungo questionario che aiuterà chi lo ha commissionato ad orientarsi.

Lecco News ovviamente sa qualcosa di più, qualche anticipazione, anche se il sondaggio non è ancora terminato e definitivamente elaborato.

Anzitutto possiamo dire che è stato commissionato da una Forza politica del centrodestra che non sta con le mani in mano e che ha generalmente un approccio professionale alle vicende elettorali, con un certo successo dal 2009 in poi. Le maiuscole non sono errori di battitura.

Il sondaggio è stato effettuato dall’istituto Piepoli, gente di prima mano; 500 interviste telefoniche affiancate da un sondaggio web, ovvero uno spettro molto ampio e un campione molto valido.

E cosa ne emerge?
Da una prima elaborazione qualcosa di interessante c’è.

Anzitutto il gradimento della giunta Brivio che, rispetto alla rilevazione del gennaio 2015 dello stesso istituto, precipita di ben 20 punti percentuali. Ma, c’è un ma. Che non fa stappare bottiglie pre natalizie tra le fila delle attuali opposizioni: il gradimento rimane comunque solido e non vi è quel percepito così negativo sull’operato dell’attuale amministrazione come è credenza diffusa tra i partiti del centro destra e tra alcuni stakeholders. Quindi la sfida non è così facile, nè la vittoria così semplice.

A corroborare questa ipotesi di una partita tutta da giocare vi è un altro dato: il centro destra è avanti come somma dei partiti, sebbene di poco sotto il 50%, ma fa molta più fatica nel confronto tra candidati, eccezion fatta (ma forse qui non serviva un sondaggio) per Daniele Nava, che per conoscenza del nome e gradimento stacca gli altri competitors e avrebbe qualche chance di vittoria al primo turno.

Sembra insomma che vi sia quasi una rimonta della giunta Brivio sul far del tramonto, frutto di un lavoro delle reti della sinistra (specie nel campo del sociale) e della presentazione alla città di alcuni risultati raggiunti in questi mesi. Magari con l’aiuto di qualche iniziativa come ad esempio le luci natalizie del centro che stanno dando l’idea di una crescita della qualità, anche laddove il Comune c’entra poco o niente.

Un’ultima chicca.

Tra l’agitarsi di Corrado Valsecchi (che dopo l‘operazione Unica userà le elezioni comunali come un palcoscenico personale) e lo scaldarsi di muscoli di Mauro Gattinoni – il candidato che Mauro Piazza suggerì a Virginio Brivio un anno fa per non vincere troppo facile -, spunta per grado di conoscenza e per gradimento l’attuale vice sindaco Francesca Bonacina, pacata e concreta lavoratrice che, stando alle voci girate alla cena del Prevosto, sta raccogliendo trasversali apprezzamenti.

Fatto che il sondaggio certifica.

ElleCiEnne

Pubblicato in: Elezioni, politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati