LECCO, CRESCE IL GRUPPO
DI PROTEZIONE CIVILE.
TANTE ANCHE LE ATTIVITÀ

LECCO – L’anno 2021 ha portato a una crescita del Gruppo comunale di volontari di protezione civile del Comune di Lecco: dopo aver portato a termine il corso di formazione organizzato dalla Provincia di Lecco, si sono infatti aggiunte 12 nuove risorse che hanno integrato l’organico esistente portandolo a 36 volontari. L’attività ordinaria del Gruppo si articola in funzioni distinte e complementari, affidate a differenti referenti: segreteria, logistica mezzi, attrezzature e formazione, con incontri settimanali organizzati nel rispetto delle misure vigenti in termini di prevenzione e contenimento del contagio da Covid-19 e turni settimanali in cui squadre differenti di volontari si dedicano al riordino e alla verifica delle attrezzature in dotazione nel magazzino di via Buozzi, alla cura e alla manutenzione degli automezzi e delle apparecchiature radio in dotazione. Anche i nuovi volontari sono stati da subito coinvolti nelle attività di affiancamento e formazione, che proseguiranno nel 2022, con un impegno di circa 140 ore complessive.

Fondamentali, anche nel 2021, le esercitazioni, che hanno visto il coinvolgimento di tutti i volontari operativi, nell’ottica di mettere in pratica le conoscenze già acquisite e di ripassare le tecniche, le modalità di utilizzo delle motopompe, delle apparecchiature radio, oltre che di testare le procedure previste in caso di emergenza per un totale di 200 ore complessive.

È proseguito l’impegno sul fronte del supporto logistico alle attività sanitarie e alle misure per fronteggiare l’emergenza con 70 ore circa di presidio, supporto alla popolazione e aiuto logistico al centro vaccinale antinfluenzale, 100 ore circa di presidio, supporto agli studenti delle scuole secondarie presso la stazione ferroviaria e l’incrocio con via Balicco e 30 ore in supporto al personale incaricato per la chiusura del centro tamponi in località Bione. Fin dalla sua inaugurazione, ovvero dal 2 aprile 2020, il Gruppo ha infine prestato servizio presso l’hub vaccinale del Palataurus con un impegno complessivo di 1.300 ore.

Sul tradizionale e fondamentale fronte della cura del territorio, finalizzata alla prevenzione, i volontari hanno prestato 50 ore di supporto logistico agli addetti ai lavori di manutenzione delle vie ferrate sul Medale, Gamma 1 e Gamma 2, con un servizio di presidio e informazione ai fruitori dei sentieri. Circa una ventina di volontari sono stati coinvolti nella pulizia del torrente Culigo in località Chiuso a Lecco, con attività di sfalcio della vegetazione lungo sponde e di pulizia, mentre è proseguito l’impegno e l’intervento in occasione delle “allerte meteo” diramate per rischio idrogeologico nei mesi di luglio, agosto e ottobre, con attività di monitoraggio dei corsi d’acqua segnalati come potenzialmente pericolosi, oltre che la pulizia di caditoie e griglie ostruite.

Dell’ultima parte dell’anno è un’iniziativa promossa in collaborazione con l’Istituto Scolastico “A. Badoni” che ha inserito nel proprio programma formativo alcuni momenti di incontro con la protezione civile, con l’installazione presso l’Istituto della mostra fotografica relativa ad alcuni interventi maggiori di protezione civile. L’iniziativa proseguirà anche nel 2022. Nel mese di novembre il Gruppo Comunale ha preso inoltre parte alla commemorazione dell’evento alluvionale occorso nel Polesine nel 1951.

Anche il parco automezzi si è arricchito di un nuovo Fiat Ducato attrezzato con apparecchiature elettriche e strumenti specialistici da utilizzarsi in pronto intervento, oltre che in grado di fornire supporto energetico fino a 8kW alle attrezzature di intervento e illuminazione, grazie a un generatore portatile LTF RP 10000.

Di seguito il commento della vicesindaco del Comune di Lecco, con delega alla Protezione Civile, Simona Piazza: “Desidero anzitutto esprimere ai volontari della Protezione civile un sentito ringraziamento, che raccolga quello dell’intera comunità lecchese, per la costante, pronta e positiva risposta alle tante e diverse sollecitazioni pervenute nel corso dell’anno, dall’importante azione di prevenzione e monitoraggio del nostro territorio, fino al supporto concreto ed efficace nella gestione dell’emergenza pandemica. Un dato importante viene anche dalle adesioni al Gruppo registrate lo scorso anno, ulteriori 12 persone che hanno scelto di dedicare parte del proprio tempo libero alla collettività, così come la collaborazione con le scuole. Ci auguriamo infine che le nuove dotazioni strumentali acquisite migliorino ancora di più le capacità di intervento dei nostri volontari”.

 

Pubblicato in: Città Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .