LECCO GREEN PUZZLE, 250.000 €
DI CONTRIBUTI A FONDO PERSO
PER UNA CITTÀ PIÙ SOSTENIBILE

LECCO – Contribuire ognuno con il proprio tassello per comporre, pezzo dopo pezzo, un grande puzzle a tinte verdi. Questa l’idea alla base dell’iniziativa “Lecco Green Puzzle, ad ognuno il proprio pezzo” presentato dall’assessore all’Ambiente e ai Trasporti del Comune di Lecco Alessio Dossi e dalla responsabile del progetto Chiara Brebbia. Il bando sarà disponibile sul sito del Comune da lunedì 2 settembre e prevede l’erogazione di 250.000 euro in forma di eco-incentivi a fondo perduto per promuovere la mobilità sostenibile e la riqualificazione energetica degli edifici.

Nello specifico, gli incentivi per la mobilità sostenibile riguardano l’acquisto di una bicicletta a pedalata assistita e-bike e una wallbox per la ricarica domestica di auto elettriche. L’investimento complessivo previsto ammonta a 45.000 euro che andranno a coprire il 30% del costo Iva compresa fino a un massimo di 400 euro per le e-bike e il 20% del costo Iva compresa fino a un massimo di 200 euro per le wallbox. Da sottolineare il fatto che l’accesso a tali incentivi è aperto non solo ai residenti, bensì anche a coloro che lavorano in città e abitano in provincia di Lecco, con l’obbiettivo di incentivare l’utilizzo dei mezzi elettrici per recarsi al lavoro.

Per quanto riguarda la riqualificazione energetica degli edifici, il bando si rivolge agli interventi di coibentazione di edifici privati, isolamento termico, acustico o termoacustico, mettendo a disposizione 160.00 euro per incentivi del 10% dell’importo fatturato Iva compresa fino a un massimo di 15.000 euro, ai quali possono accedere anche gli immobili che ospitano esercizi commerciali purché abbiano almeno il 50% della superficie lorda della pavimentazione adibita a residenza. Infine sono previsti anche 45.000 euro di contributi per la sostituzione degli impianti termici obsoleti con incentivi del 30% dell’importo fatturato Iva compresa fino a un massimo di 400 euro per gli impianti autonomi o a pompa di calore e fino a un massimo di 2.000 euro per gli impianti centralizzati.

Tutti gli incentivi sono cumulabili con gli ecobonus statali. Le domande potranno essere presentate a partire dal 3 settembre, giorno successivo alla pubblicazione del bando, fino a martedì 5 novembre 2019. Tutte le informazioni, così come la modulistica relativa, sono disponibili sul sito web del Comune di Lecco alla sezione Ambiente. È possibile fare richiesta via Pec, raccomandata con ricevuta di ritorno o direttamente presso l’Ufficio Protocollo di piazza Diaz presentando la ricevuta fiscale di acquisto che deve essere necessariamente datata a non prima del 3 settembre 2019. Gli eco-incentivi saranno quindi erogati indicativamente nei primi mesi dell’anno prossimo. In alternativa è possibile presentare un preventivo a patto che l’acquisto venga effettuato entro il 1° settembre 2020. In questo caso il contributo sarà erogato dopo l’acquisto, nei casi più ritardatari entro la fine del 2020. Ai fini delle tempistiche di erogazione degli incentivi verrà comunque tenuto conto della data di presentazione delle domande.

“La transizione ecologica è la vera sfida del nostro secolo, che non possiamo permetterci di perdere a livello ambientale, economico e sociale. Per costruire una Lecco e un mondo più sostenibile bisogna mettere insieme tanti pezzi diversi e dobbiamo farlo a partire dal nostro quotidiano, dalla nostra vita, dalla nostra città – ha spiegato l’assessore Dossi -. Abbiamo deciso di investire su una serie di misure che ci permetteranno di supportare scelte individuali dei cittadini che siano più sostenibili e a minor impatto ambientale. Il Comune ha lanciato questa sfida, ora sta alla cittadinanza accettarla e cogliere l’opportunità. L’auspicio è ovviamente di riuscire a esaurire i contributi, poiché ciò si tradurrebbe in un ritorno a livello ambientale importante per la città”.

Proprio per una migliore e più efficace informazione, per illustrare i contenuti del bando e il vantaggio collettivo di “apporre il proprio tassello personale”, sono previste nel mese di settembre alcune serate pubbliche: martedì 17 presso il centro civico Sandro Pertini , giovedì 19 nella sala civica di via Seminario 39, venerdì 20 nella sala civica di via Don Orione 8, martedì 24 al circolo Figini e mercoledì 25 all’oratorio di Pescarenico.

Fabio Ripamonti

 

Pubblicato in: Città, Economia Tags: , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati