LECCO, MINORE AGGREDITO
PER UNA SIGARETTA.
CONTROLLI ANCHE NEI LOCALI

LECCO – Nel pomeriggio di venerdì 19 novembre a Lecco città e zone limitrofe personale della Polizia di Stato della Questura cittadina (Squadra Mobile, Squadra Volanti e Polizia Amministrativa), con l’ausilio di equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, di un’unità cinofila antidroga di Milano e di personale della Sottosezione Polizia Ferroviaria di Lecco, ha effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere ogni forma di reato, in particolare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti e quello dei comportamenti violenti di gruppi giovanili in alcune zone della città. Sono state identificate complessivamente 56 persone, controllati 12 veicoli e 4 esercizi pubblici.

Nel corso del servizio sono stati effettuati controlli nelle principali vie e piazze del centro cittadino, con particolare attenzione alla zona della stazione ferroviaria di Lecco, controllati alcuni esercizi commerciali ed effettuato un mirato posto di controllo in piazza Cappuccini.

In particolare, in un locale di Corso Bergamo di Lecco, sono stati controllati alcuni avventori ed il titolare sanzionato per la mancata esposizione del cartello “vietato fumare”; in un altro esercizio pubblico sito in zona stazione di Lecco, controllati vari avventori e sanzionato il titolare per aver violato la prescrizione di verificare il possesso del “green pass” ai clienti che accedono agli spazi al chiuso destinati alla somministrazione, nonché sanzionata una cliente in quanto inottemperante alla prescrizione relativa al possesso del “green pass” per poter accedere agli spazi al chiuso per il consumo al tavolo; in un altro locale sito in via Resinelli, dal controllo avventori sono emersi alcuni soggetti di nazionalità albanese, con vari precedenti penali.

Nel comune di Calolziocorte, inoltre, sono stati controllati alcuni avventori all’interno di un locale e multato il titolare per mancata esposizione all’ingresso del cartello riportante il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale stesso.

Nello stesso pomeriggio di ieri, personale della Squadra Volanti è intervenuto in via Cantù, a Lecco, per un’aggressione ai danni di un minore. Sul posto gli agenti hanno trovato la vittima ancora sanguinante al volto, in compagnia della sorella in evidente stato di shock; i giovani erano stati avvicinati poco prima da due soggetti, un italiano ed uno straniero, con la richiesta di una sigaretta. Alla risposta di non averne, uno dei due ha tastato le tasche dei suoi pantaloni per verificare se effettivamente stesse dicendo la verità. La vittima ha quindi tentato di allontanare lo sconosciuto ma questi ha reagito sferrando al ragazzo una sberla ed un calcio al volto; dopo di che i due soggetti si sono allontanati, poco prima dell’arrivo degli agenti della Volante.

Le immediate ricerche effettuate dai poliziotti hanno permesso di rintracciare poco dopo i due aggressori in piazza Affari di Lecco i quali, alla vista dei poliziotti, si sono mostrati fin da subito molto agitati, cercando di eludere il controllo aggirandosi con fare sospetto sotto i portici. Acclarata la dinamica dei fatti, D.P., classe 2003, di nazionalità senegalese e O.M., classe 2005, italiano, entrambi con vari precedenti di polizia, sono stati accompagnati in Questura e successivamente denunciati per i reati di tentato furto e lesioni personali in concorso.

 

Pubblicato in: Calolziocorte, Città, Hinterland Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .