LECCO/NON VACCINA LA FIGLIA
E RITOCCA IL DOCUMENTO ATS.
UNA MAMMA A PROCESSO

LECCO – Dovrà rispondere del reato di falsità materiale la mamma lecchese che ha modificato la data della lettera del centro vaccinale dell’Ats dunque negando il vaccino alla figlia.

R.D.F., due anni fa modificò la data dell’appuntamento per la vaccinazione della figlia di tre anni. La vicenda fu scoperta dai controlli voluti dalla legge Lorenzin sull’obbligo vaccinale. Durante le indagini i genitori si sono difesi spiegando che la sorella di lei aveva subito un danno permanente da un vaccino, episodio con sentenza in giudicato del 2001 e per il quale le è riconosciuta l’invalidità.

In aula l’accusa è condotta dal viceprocuratore onorario Pietro Bassi, il giudice monocratico Chiara Arrighi ha aggiornato l’udienza al prossimo gennaio.

 

Pubblicato in: Giovani, Città, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati