LECCO/SCAPPA DAL TRENO
E RESISTE ALL’ARRESTO.
PREGIUDICATO IN CARCERE

LECCO – Agitato sfugge e minaccia i controllori Trenord ma viene fermato non senza resistenza dagli agenti della Polfer. Ieri sera un cittadino italiano, D.P.A. nato in Senegal nel 1998 e con numerosi precedenti, è stato arrestato, il tribunale oggi ha confermato la custodia cautelare in carcere.

Alle 16.30 di giovedì 10 ottobre l’incontro con il personale ferroviario: il giovane ha spintonato un uomo della security che stava controllando i biglietti minacciandolo di morte per poi allontanarsi. Alle 18.10 gli agenti della Polfer lo hanno notato in via Centrone, a Lecco, fermandolo per un controllo.

Il ventenne non smetteva di imprecare e agitarsi, insultando i poliziotti coi quali è nata una colluttazione in cui ha anche tentato di impossessarsi di una pistola d’ordinanza. Si è reso quindi necessario bloccarlo a terra e ammanettarlo e chiedere il supporto di una pattuglia della Volanti munita di fasce di velcro per immobilizzare anche le gambe ed evitare che colpisse gli agenti con calci.

La banca dati della questura ha in seguito identificato il giovane come gravato da numerosi precedenti anche specifici e recenti per resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamento, rapina aggravata, furto aggravato, ricettazione, evasione, oltre a essere sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

La Polfer ha proceduto infine all’arresto in flagranza di reato per i reati di tentata rapina della pistola, violenza o minaccia, resistenza, oltraggio tutto nei confronti di pubblico ufficiale. Nella mattinata odierna l’arresto è stato convalidato ed il giudice ha disposto la misura della custodia cautelare in carcere.

 

Pubblicato in: Città, Nera Tags: , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati