LECCO, ‘SFILA’ UN TELEFONO
E RUBA A CASA DEI GENITORI.
39ENNE BRIANZOLO NEI GUAI

LECCO – Nella giornata di venerdì 25 giugno, i Carabinieri della Compagnia di Lecco, e personale della Stazione di Costa Masnaga hanno eseguito una ordinanza cautelare in carcere emessa dal GIP del Tribunale di Lecco, a carico di M.E., 39enne, cittadino italiano, domiciliato a Costa Masnaga, già noto alla locale Stazione Carabinieri che, anche recentemente, si era occupata dell’arrestato per altri fatti commessi in quel territorio.

L’attività d’indagine condotta dai Carabinieri, ha consentito al sostituto procuratore della Repubblica di Lecco Flavio Ricci di richiedere la misura cautelare sulla base di elementi raccolti a carico del 39enne che, nella tarda serata del 21 giugno, a Lecco, insieme ad un complice e mediante violenza e minaccia, aveva sottratto un telefono cellulare ad un 33enne e, dopo poche ore, si era introdotto sfondando il vetro di una porta-finestra all’interno dell’abitazione lecchese dei propri genitori adottivi, rispettivamente di 79 e 73 anni, impossessandosi di gioielli, denaro contante e di un’autovettura custodita all’interno del box, procurando lesioni agli anziani genitori.

Il 39enne, arrestato in Costa Masnaga, è stato associato alla casa circondariale di Lecco mentre la refurtiva, in gran parte recuperata, compresa l’autovettura, sarà riconsegnata agli aventi diritto.

 

Pubblicato in: Cronaca, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .