LECCO, SVELATO IL CALENDARIO
DELLE MOSTRE PER IL 2022

LECCO – Svelato il programma delle esposizioni e delle grandi mostre, che troveranno spazio nelle sale espositive dei poli museali cittadini di Palazzo delle Paure (primo piano e fototeca), Torre Viscontea, e Villa Manzoni (scuderie), oltre che nel cortile del palazzo comunale. Un calendario realizzato in sinergia con numerose realtà proponenti del territorio e non solo, con elementi di continuità e nuove proposte.

Prosegue la collaborazione con ViDi e l’allestimento di esposizioni di importante respiro culturale, in grado di richiamare visitatori da fuori provincia. Le sale di Palazzo delle Paure ospiteranno infatti “La Pittura Sociale e il verismo” (da marzo a giugno) e la mostra dedicata al Simbolismo (da luglio a novembre) oltre che, in collaborazione con l’Associazione Culturale Madonna del Rosario, la quarta edizione di “Un Capolavoro per Lecco”, dopo le tre natività del Cinquecento da riscoprire con “Storie Salvate”, attualmente esposte.
Resta visitabile fino a ottobre la mostra fotografica ospitata nella fototeca di Palazzo delle Paure “L’archivio presente. Mostra della donazione di Fotografie di Luigi Erba”.

Le scuderie di Villa Manzoni accoglieranno la mostra “Le montagne grandi”, prevista per marzo e aprile, dell’artista Luisa Rota Sperti. Alla tradizionale collocazione delle scuderie, inoltre, tornerà nel 2022 la consueta Mostra di presepi e diorami (dicembre a gennaio), allestita dall’Associazione Italiana Amici del Presepio – Sede di Lecco e giunta all’undicesima edizione.
Nel cortile del palazzo comunale è attesa la quarta edizione della mostra “Lecco in Acquarello”, promossa dal Liceo Artistico Medardo Rosso di Lecco in collaborazione con Assocultura Lecco, visitabile da maggio a giugno; parte dell’esposizione troverà spazio in Torre Viscontea.

Proprio le numerose istallazioni in Torre Viscontea completeranno la programmazione culturale per il prossimo anno. Saranno qui allestite le mostre “Il rischio del quotidiano: ieri come oggi. Giulio Ceppi rilegge Giuseppe Novello”, promossa dall’Istituto del Nastro azzurro – Federazione di Lecco e prevista per febbraio e marzo, e le mostre collegate con le rassegne “Monti Sorgenti” promossa dal C.A.I. – Sezione di Lecco (“Paolo Punzo: i colori delle montagne”, aprile e maggio) e con “Immagimondo” promosso da Les Cultures (settembre e ottobre). Seguiranno poi la mostra “Luxardo e il cinema”, curata dalla Fondazione 3M di Milano (giugno e luglio) e “Sguardo al femminile”, la mostra antologica di Bianca Banfi promossa dalla Società Cooperativa Sociale Omnia Language (ottobre e novembre). Concluderà la stagione la mostra fotografica “Menti a fuoco”, proposta in occasione del 5 dicembre, in cui ricorre la Giornata Nazionale della salute Mentale, dalla Cooperativa L’Arcobaleno (dicembre e gennaio).

“Siamo lieti di presentare il ricco calendario delle esposizioni che ci attendono per il 2022 – afferma l’assessore alla Cultura Simona Piazza – sia rispetto alle mostre allestite in Torre Viscontea, in sinergia con le realtà del territorio, sia con riguardo a quelle ospitate a Palazzo delle Paure, per cui è stata aggiudicata la gara alla società ViDi, con cui prosegue un costruttivo rapporto di collaborazione, oltre che al palazzo comunale. In questo programma vi sono inoltre alcune novità – prosegue l’assessore – ovvero l’inserimento ufficiale nel calendario delle grandi mostre di “Un Capolavoro per Lecco”, promosso in collaborazione con l’associazione Madonna del Rosario e il ritorno a Villa Manzoni della Mostra di presepi e diorami. Siamo estremamente soddisfatti per il consolidamento di una vocazione, che ci colloca in maniera importante nel panorama culturale del nostro territorio e oltre”.

 

Pubblicato in: Città, Cultura, Eventi Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .