LECCO:’INVASIONE DI AULA’
IN UNA SCUOLA CITTADINA.
DENUNCIATI DUE RAGAZZI

LECCO – Nuova scuola, nuove ragazzate: in un periodo storico in cui anche nelle aule è obbligatorio indossare la mascherina, c’è chi si ingegna per trovare soluzioni originali per prendersi gioco dei professori. È proprio questo il caso di quanto avvenuto in una scuola di Lecco, a pochi giorni dall’inizio delle lezioni.

Stando al racconto della Prefettura, le forza dell’ordine sono dovute intervenire per una vera e propria “invasione di aula” da parte di due ragazzi, che hanno interrotto la spiegazione della professoressa sedendosi nei primi banchi della classe.

Alla richiesta del docente di farsi riconoscere abbassando momentaneamente la mascherina, i due si sono rifiutati, sostenendo di essere alunni della classi; non riconosciuti come tali, l’insegnante li ha invitati ad allontanarsi, contattando poi il numero d’emergenza.

Soltanto l’intervento delle forze dell’ordine ha ristablito la normalità in classe: i due ragazzi, 18enni incensurati uno italiano e l’altro originario della Repubblica di Ed Salvador, sono stati trasportati in questura e denunciati per il reato di interruzione di pubblico servizio.

 

 

Pubblicato in: Giovani, Città, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati