LECCO/OPERE E INVESTIMENTI
CON I 3 MILIONI E MEZZO
DELL’AVANZO DI BILANCIO

consiglio comunale provincia 1LECCO – Si avvicina la fine dell’anno classico “momento di bilanci” e questo in senso letterale per il consiglio comunale che ha dovuto approvare la variazione del bilancio di previsione 2015 e di quello pluriennale. Come spesso capita infatti, le previsioni di bilancio si discostano in maniera più o meno significativa dalle entrate e dalle uscite effettive, sia per quanto riguarda entrate e spese correnti, sia per quanto riguarda entrate e spese in conto capitale.

Qualora queste variazioni determinino un avanzo di amministrazione, secondo quanto previsto dalla nuova legge, questo denaro può essere utilizzato per la realizzazione di norme e interventi, purché i bandi di gara vengano aperti entro il 31 dicembre 2015. E questo è proprio il caso del comune di Lecco che, avendo a disposizione una cifra di poco inferiore 3 milioni e 400 mila euro, ha ritenuto di spendere questo bel gruzzolo per realizzare alcuni necessari interventi di manutenzione e per fare alcuni investimenti a favore della città.

Circa un 1 milione e 800 mila euro sono stanziati per la manutenzione periodica e straordinaria delle strade, 630 mila euro per il riappalto della manutenzione straordinaria di strade, verde ed impianti tecnologici; mentre quasi un milione verrà speso per gli interventi urgenti a Villa Ponchielli per il contenimento del degrado, la riqualificazione del parco Belgiojoso e l’incarico di progettazione per la scuola Grossi.

Virginio Brivio bis sindaco fascia 4Una piccola parte di questo avanzo – 6.600 euro – è destinata alla realizzazione delle prove Masw sul San Martino, necessarie per determinare le azioni sismiche con cui progettare e verificare le opere di Ingegneria Civile, il modulo di rigidezza del terreno, i cedimenti e gli spostamenti delle opere interagenti con il terreno. 80 mila euro sono stati stanziati per una convenzione con il politecnico finalizzata alla valorizzazione del territorio e altrettanti per il rimborso dei proventi dei permessi di costruzione. Sono stati poi previsti 15 mila euro per l’acquisto di attrezzature sportive per le palestre lecchesi e 3 mila per l’acquisto di strumentazioni necessarie alla protezione civile.

Soddisfatto il sindaco Virginio Brivio: “quello che è accaduto in queste settimane è importante e ci sprona, anche se il sistema presenta delle difficoltà e deve essere cambiato: da un lato un piano di bilancio triennale e dall’altro meccanismi che prevedono progetti rapidi. Questa sera abbiamo approvato progetti che sono pronti e fattibili. La corte dei conti infatti non vede bene  di buon grado la progettazione di opere che poi non si possono realizzare, ma questo non è di certo il nostro caso”.

 

Manuela Valsecchi

 

 

Pubblicato in: politica, Città, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .