LEUCI: I LAVORATORI
IN PIAZZA XX SETTEMBRE

striscione leuciLECCO – I lavoratori della Leuci non mollano la loro battaglia. Gli incontri di inizio mese tra i rappresentanti sindacali dell’azienda di Lecco e i legali della proprietà (Relco group di Giuliano Pisati), e con i vertici di Confindustria Lecco non hanno migliorato la situazione in via XI febbraio. Domani, alle 14.30, i dipendenti della fabbrica di lampadine organizzano un presidio in piazza XX settembre con un’assemblea pubblica a partire dalle 15. La Leuci chiuderà i battenti il 31 marzo, la domenica di Pasqua, ma i 93 lavoratori non hanno nessuna intenzione di stare con le mani in mano senza difendere il proprio posto. Da mesi infatti è attivo un presidio permanente fuori dai cancelli dell’azienda e sono parecchie le manifestazioni organizzate dai dipendenti per far conoscere la situazione a tutti.

Da più di dieci giorni i lavoratori della Leuci stanno lavorando, ma non fanno uscire dallo stabilimento il prodotto finito, per protesta contro la proprietà. “L’uso degli ammortizzatori sociali per la costruzione di prospettive concrete di futuro – dichiara Germano Bosisio, rappresentante dei lavoratori della Leuci –, il ruolo propulsivo dei lavoratori per il rilancio dell’attività produttiva e la riuscita ricerca di sinergie con tutti gli attori sociali a partire dalle istituzioni locali sono stati e continuano ad essere i cardini della nostra azione”.

Pubblicato in: Città, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati