LUNGOLAGO DI PESCARENICO,
LAVORI AL DEHORS DEI CICLISTI
CON BAR, SERVIZI E NOLEGGIO

LECCO – Iniziati i lavori per il dehors a servizio della pista ciclabile sul lungolago di Pescarenico nel parco “Addio Monti”, aggiudicati all’Ati composta dalle imprese Tecnoedil srls e Tetto Project srls di Gela (Cl) e previsti in attuazione del protocollo di intesa sottoscritto tra Comune di Lecco e Provincia di Lecco nel 2017, per un totale di 270mila euro interamente finanziati da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia.

Il cantiere allestito la scorsa settimana interesserà esclusivamente l’area a verde e la durata dei lavori prevista è di 150 giorni, che porteranno alla realizzazione di un edificio di circa 120 mq, composto da un centro di noleggio, riparazione e custodia biciclette, con un punto ristoro, spogliatoi uomini e donne, comprensivi di docce e servizi.

Gli interventi appartengono al più ampio progetto esecutivo “Brezza sull’Adda” che prevede l’intervento di realizzazione, adeguamento e sviluppo del sistema dell’itinerario cicloturistico lungo il fiume Adda e che vede il Comune di Lecco protagonista di due dei sette interventi programmati nell’ambito dell’accordo siglato tra la Provincia di Lecco (ente capofila) e il Comune di Vercurago, il Comune di Calolziocorte, l’Autorità di Bacino del Lario e dei laghi minori, la Provincia di Lecco, il Parco Adda Nord, il Comune di Garlate, oltre che il Comune di Lecco, enti attuatori delle opere, per un totale complessivo di 1.750.000 euro.

L’obiettivo è quello di promuovere la mobilità dolce: oltre al dehor verranno installati dieci espositori illustrativi contenenti informazioni storiche, naturalistiche e turistiche sul percorso ciclabile in altrettanti punti considerati strategici per la diffusione e l’implementazione dell’utilizzo delle biciclette.

“Una bella notizia, quella dell’allestimento del cantiere di Pescarenico – sottolinea l’assessore all’urbanistica del Comune di Lecco Gaia Bolognini -, attraverso il quale verrà posato un nuovo importante tassello del più vasto progetto condiviso anche da altri soggetti del territorio che intende dare ulteriore sviluppo all’itinerario “Brezza sull’Adda” e rilanciare, con ancor più convinzione in questa fase, una mobilità dolce e sostenibile”.

Sotto, un rendering del progetto

 

LEGGI ANCHE

BREZZA SULL’ADDA: L’ANELLO OLGINATE-GARLATE FINANZIATO CON 1,4 MILIONI ALLA PROVINCIA

 

Pubblicato in: Ambiente, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati