MARILYN MONROE DA POLICORO
“STUPRATA IN AUTOGRILL”.
LECCHESE DENUNCIA IL RICATTO

LECCO – Non è andato a buon fine il tentativo di estorsione di un 38enne di Policoro che dalla Basilicata avrebbe cercato di inguaiare un lecchese incontrato su un sito di incontri.

Il malintenzionato, che in rete si faceva chiamare Marilyn Monroe, avrebbe chiesto 750 euro per una prestazione sessuale ma al rifiuto della controparte avrebbe reagito minacciando di attribuirgli la responsabilità uno stupro subìto in autogrill. Una ipotesi che ha convinto il lecchese a sporgere denuncia per tentata estorsione ai carabinieri di Oggiono.

Lunedì in tribunale è stata ricostruita la vicenda senza la presenza dell’imputato, a gennaio sarà la vittima a testimoniare.

 

 

Pubblicato in: Oggiono, Città, Hinterland, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .