MATEMATICA SENZA FRONTIERE:
VINCITRICE UNA ‘PRIMA’
DEL LICEO LECCHESE GRASSI

LECCO – Nelle gare matematiche occorre avere intuito, abilità e creatività. Ma non solo. La competizione Matematica Senza Frontiere coinvolge le classi dei primi tre anni delle scuole superiori di tutta Italia per una sfida “di gruppo”. Infatti tutti gli alunni della classe partecipano e fanno la loro parte per affrontare e risolvere quesiti matematici di vario tipo, anche in lingua inglese.

Al termine del lavoro si consegna un solo svolgimento, risultato di questo lavoro cooperativo e di sinergia. Per vincere bisogna non solo essere bravi in matematica, ma anche saper lavorare insieme e valorizzare le capacità di ognuno.

La classe 1a D del Liceo Scientifico-Musicale ‘G.B. Grassi’ (foto dei ragazzi in copertina, docente la prof. Renata Menaballi) si è classificata prima a livello nazionale nella competizione.

“Questo ottimo risultato – scrivono dal ‘Grassi’ – è motivo di grande soddisfazione e di incoraggiamento per il percorso scolastico degli studenti coinvolti: sempre più la scuola deve insegnare a collaborare e a lavorare in équipe, unica possibile risposta alla complessità delle questioni che, in ogni ambito, siamo chiamati ad affrontare”.

 

LEGGI ANCHE

MATEMATICASENZAFRONTIERE: DOPPIA VITTORIA AL BADONI

 

Pubblicato in: Città, Cultura, Eventi, Giovani, Scuola Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati