MEDICO DI BASE A LECCO
FUORI DALL’INCUBO COVID.
“RACCONTARE È UN DOVERE”

LECCO – “Ho fatto 22 giorni di ospedale di cui 10 in condizioni critiche, ho visto morire anche il mio compagno di camera. Non è facile mettere in fila un ragionamento ma proverò a farlo, ammesso che il mio racconto possa servire a qualcosa o a qualcuno”.

Daniele Blaseotto è medico di medicina generale a Lecco da quasi 30 anni, assiste 1.600 persone. Qualche settimana fa è stato colpito dal Covid-19, come tanti suoi colleghi, se l’è vista brutta, l’ha scampata. E anche se “a botta calda bisogna sempre aspettare un po’ di tempo perché c’è sempre il rischio che la dimensione emozionale prevalga sulla dimensione razionale”, sente l’obbligo di parlare affinché “qualcuno si svegli”. Il dottor Blaseotto ne ha parlato con Duccio Facchini, direttore responsabile di Altreconomia…

> LEGGI L’ARTICOLO su ALTRECONOMIA

“L’ho scampata al Covid-19, ho l’obbligo di parlare”: la testimonianza di un medico di base dopo 22 giorni di ospedale

 

Pubblicato in: Sanità, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .