MILANO, LA PROCURA CHIEDE
IL RINVIO A GIUDIZIO
PER IL RAPPER BABY GANG

MILANO – La Procura di Milano ha chiesto il rinvio a giudizio per Zaccaria Mouhib, il rapper lecchese di 20 anni noto come Baby Gang, e per Amine Ez Zaaraoui, in arte Neima Ezza, anche lui ventenne, e per Samy Dhahri, 19enne in arte Samy Free, e per un albanese di 31 anni, tutti accusati per una serie di rapine.

Gli investigatori attribuirebbero al gruppo tre episodi avvenuti nell’area della movida milanese nel maggio dello scorso anno, oltre a un altro caso a Vignate, in luglio. Il 18 ottobre è fissata l’udienza preliminare.

 

LEGGI ANCHE

LIBERATO BABY GANG: NON CI SONO LE PROVE DELLA RAPINA MILANESE

‘BABY GANG’ RESTA IN CARCERE. CONTRATTO DISCOGRAFICO E CELLE TELEFONICHE NON CONVINCONO IL GIP

ARRESTATO ‘BABY GANG’, RESPONSABILE DI 4 RAPINE TRA MILANO E HINTERLAND

 

 

Pubblicato in: Città, Cronaca Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati