MORTE ALL’AIROLDI E MUZZI,
ASSOLTE CON FORMULA PIENA
LE TRE INFERMIERE IMPUTATE

LECCO – Tutte assolte le tre infermiere imputate di omicidio colposo dopo la morte avvenuta nel 2013 di un 76enne, caduto dal quarto piano della Airoldi e Muzzi.

Lo ha deciso poco fa il giudice del tribunale di Lecco Martina Beggio, assolvendo “per non aver commesso il fatto” le tre imputate. Il PM Caterina Scarselli aveva chiesto per loro condanne dai tre ai nove mesi.

L’anziano era deceduto dopo essere precipitato dal balcone della struttura durante il cambio del turno del personale. Per questo erano finite a processo la caposala italiana e due infermiere di origini straniere.

DAL NOSTRO ARCHIVIO:

76ENNE CADDE DAL QUARTO PIANO ALL’AIROLDI E MUZZI: A PROCESSOIN TRE PER OMICIDIO COLPOSO

Pubblicato in: Città, Nera

Condividi questo articolo

Articoli recenti