MUSEI: LECCO SI ARRICCHISCE
CON I PROMESSI SPOSI DEL 1827
E TRE QUADRI SUGLI ALPINISTI

LECCO – Recentemente il Sistema Museale Urbano Lecchese ha ricevuto un’importantissima donazione da una famiglia bergamasca e ha acquisito nuove opere d’arte contemporanea per l’Osservatorio dell’Alpinismo lecchese.

In particolare, i fratelli Ugo, Alberto ed Annalisa Barzanò, di Bergamo, hanno donato al Si.M.U.L. un esemplare dell’edizione originale in tre tomi della prima edizione del capolavoro di Alessandro Manzoni, I Promessi Sposi, pubblicata dallo scrittore con l’editore/tipografo milanese Vincenzo Ferrario nel 1827. La donazione è stata fatta per onorare la memoria della mamma, Cecilia Ambrosini Barzanò, che era particolarmente legata a Lecco per motivi familiari.

Invece, come introduzione al percorso dell’Osservatorio Alpinistico e Museo della Montagna CAI Lecco, il Sistema Museale Urbano Lecchese ha acquistato tre opere di Innocente Pessina. I quadri raffigurano i ritratti dei più grandi alpinisti italiani legati al territorio lecchese: Riccardo Cassin, Walter Bonatti ed Emilio Comici.

Così l’assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza: “Come ogni sistema museale dinamico e attivo, anche il Si.M.U.L. incrementa di anno in anno il suo patrimonio culturale e lo fa sopratutto grazie all’interesse di privati, che mettono le loro opere a disposizione attraverso donazioni spontanee. Per questo motivo è importante sottolineare e ringraziare la generosità dimostrata in questi anni dai tanti donatori, che continuano ad arricchire le nostre collezioni a beneficio collettività”.

Pubblicato in: Città, Cultura, Turismo Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati