NASCE A LECCO “WILD FOOD”:
DOCUTREKKING ALLA SCOPERTA
DEL CIBO DELL’UOMO

LECCO – C’è tanta gente lecchese dietro le quinte di “Wild Food“, documentario di cui è autrice Donatella Polvara e del quale pubblichiamo di seguito il trailer:

“Ho trascorso delle giornate straordinarie con professionisti veramente in gamba – dichiara l’autrice -. Un lavoro di squadra eccezionale grazie alla regia di Mirko Sotgiu, alla collaborazione straordinaria di Nicoletta Favaron (aiuto regia), al direttore della fotografia Carlo Folcio, “Officine della Luce” per le riprese video, al tecnico audio Riccardo Nessi e al dronista Luca Erba.

Un docutrekking alla ricerca di forti testimonianze dello stretto legame fra cibo, uomo e territorio. Ripercorrendo il primo tratto del Sentiero del Viandante, quello che collega Lecco ad Abbadia Lariana, recentemente riaperto, la protagonista incontra uno storico, due alpinisti dei Ragni di Lecco, un esperto di Wild Food, un pescatore e altri importanti maestranze che la aiuteranno a raccogliere documentazioni e testimonianze sull’alimentazione del Triangolo Lariano fra presente e passato. Non mancano interventi di carattere scientifico per spiegare al meglio i benefici effetti dei principi nutrizionali che la natura offre all’uomo ogni giorno, al ritmo delle stagioni.

Come cornice paesaggi mozzafiato fra il lago, il cielo blu e le montagne lecchesi.

Il messaggio che si vuole trasmettere? La natura è un patrimonio inestimabile, va amata e salvaguardata: è una ricchezza di principi nutrizionali a disposizione dell’ uomo per mantenersi sano e in forma a lungo nel tempo.

Nessuna descrizione della foto disponibile.Donatella Polvara, nata e cresciuta a Lecco, è biologa, analista di laboratorio e nutrizionista. Direttrice del laboratorio di analisi della Casa di Cura “Talamoni” di Lecco, da anni si occupa di alimentazione, seguendo corsi e conferenze in materia; è socio ordinario del CAI e membro interno del Comitato Scientifico del CAI Lombardia.

Nel 2013 ha collaborato per la preparazione dei viveri con il progetto “Deep stop Lario 220”, per il record del mondo di permanenza sott’acqua di Danilo Bernasconi a Faggeto Lario. Nel 2016 ha collaborato nella preparazione dei viveri per l’impresa Manaslu 8.163 mt. di Danilo Callegari. Nel 2017 ha dato consigli per le strategie di integrazione ai Ragni di Lecco Luca Schiera e Paolo Marazzi, impegnati in Patagonia.

Pubblicato in: Ambiente, Città, Cultura, Eventi, Lago, Montagna, Turismo Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .