“NEL DUBBIO CHIAMA”:
BROCHURE IN DISTRIBUZIONE
A CURA DELLA POLIZIA

LECCO – Nel mese di ottobre dell’anno scorso, con la richiesta del Questore D’Agostino al “Medardo Rosso” di collaborazione di quegli studenti, è nato il concorso/progetto “Nel Dubbio Chiama”, per la realizzazione di una brochure informativa sulla prevenzione delle truffe agli anziani.

L’iniziativa è nata dall’esigenza di informare la cittadinanza sui pericoli ed i reati che riguardano maggiormente le cosiddette “fasce deboli”, come in questo caso gli anziani.

Uno degli strumenti ritenuti fondamentali per implementare l’attività di prevenzione dei reati è una corretta informazione e sensibilizzazione, che deve essere veicolata in modo semplice ed intuitivo.

Il concorso è stato vinto da Sara Gerosa, studentessa della classe 4^ A del Liceo Artistico “Medardo Rosso” di Lecco, che ha realizzato un bellissimo elaborato, con la preziosa guida dal Prof. Mario Carzaniga, referente del progetto.

Nella mattinata di giovedì operatori della Questura specializzati nella trattazione dei reati contro il patrimonio hanno iniziato a distribuire la brochure pieghevole informativa sulla prevenzione delle truffe agli anziani, presso gli hub vaccinali allestiti al “Palataurus” di Lecco e alla “Technoprobe” di Cernusco Lombardone, iniziativa che ha riscosso vivo apprezzamento da parte della cittadinanza.

La brochure verrà divulgata nei prossimi giorni anche in altre parti del territorio della provincia lecchese, in particolare presso i centri commerciali, gli ospedali e le parrocchie.

**********
Nei giorni scorsi si sono registrati due furti all’interno di autovetture, in particolare ai danni di cittadini che, dopo aver parcheggiato, si erano recati ad effettuare la vaccinazione anti-covid. È anche capitato che i malfattori abbiano trovato all’interno dell’autovettura furtivamente aperta le chiavi dell’abitazione del legittimo proprietario e, visto che il tempo per completare la vaccinazione è di circa un’ora, abbiano avuto tutto il tempo per raggiungere, attraverso la lettura dei dati contenuti nella carta di circolazione, l’abitazione del malcapitato per commettere anche il furto all’interno dell’abitazione stessa.

La Polizia di Stato invita pertanto tutta la cittadinanza lecchese “a non lasciare mai incustoditi, all’interno della propria autovettura, oggetti di valore, effetti personali e soprattutto le chiavi di casa, al fine di evitare e prevenire eventi come quello sopra descritto ovvero “spiacevoli sorprese” ad opera di malintenzionati”.

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Giovani, Cronaca, Scuola, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .