NONNO ABUSA DEL NIPOTINO:
CONDANNATO IN “ABBREVIATO”
A CINQUE ANNI E 4 MESI

LECCO – Brutta storia in un quartiere alto della città: un nonno, sessantenne all’epoca dei fatti, ha abusato del nipotino e per questo è stato condannato con rito abbreviato dal Gup Salvatore Catalano a una pena di 5 anni e 4 mesi.

Il sostituto procuratore Giulia Angeleri, competente nelle inchieste da “codice rosso“, su pedofilia, pedopornografia, maltrattamenti, aveva richiesto una condanna a sei anni – con l’aggravante legata all’età della vittima – inferiore al decimo anno di età.

Gli abusi avvennero fra il 2014 e il 2015, ma solo a maggio dello scorso anno il ragazzino aveva espresso un malessere psicologico, a scuola, arrivando poi a confidarsi con i servizi sociali. Da qui il passaggio all’inchiesta e infine in tribunale.

Dopo il rinvio a giudizio, oggi a Lecco l’udienza preliminare con il legale dell’imputato che ha chiesto il rito abbreviato e successivamente, ascoltata la sentenza ha annunciato che ricorrerà in appello.

Pubblicato in: Città, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati