OLGINATE: MORTI AGGRESSORE
E AGGREDITO, A PROCESSO
RESTA IL FIGLIO DI DE FAZIO

OLGINATE – Ricostruita in tribunale la lite tra Salvatore e Matteo De Fazio con un extracomunitario conosciuto a Olgianate come signor Aldo. I due adulti nel frattempo sono morti, resta sotto accusa il ragazzo.

I fatti risalgono all’aprile 2019: Aldo sarebbe stato aggredito nel cortile della palazzina Aler di via Crotto a Olginate perché il cane sporcava le scale e le aree esterne. Salvatore è morto freddato da Stefano Valsecchi l’11 settembre di due anni fa (nella foto il luogo del delitto), Aldo se ne è andato per via di una malattia. Il caso resta aperto per Matteo De Fazio, 23 anni, accusato di presunte minacce e lesioni nei confronti dello straniero ma che davanti al giudice Martina Beggio ha detto di non aver partecipato alla lite.

 

 

Pubblicato in: Città, Cronaca, Hinterland, Olginate Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati